Il ricordo della città di Brindisi a 40 anni dalla tragedia dell’esplosione del P2T

A 40 anni dalla tragedia dell’esplosione del P2T, nel Petrolchimico di Brindisi, la città ricorda con una serie di iniziative.

Alle ore 10, nell’auditorium del Liceo Linguistico “Palumbo”, avrà luogo un incontro-dibattito sul tema “Un boato nella notte e niente fu più come prima”.

Introdurrà i lavori il Presidente di “Vite inquinate” Vincenzo Gaudino. Poi sono previsti interventi di Giuseppe Antonelli (già dirigente del Petrolchimico) e di Eugenio De Simone (già sindacalista del Petrolchimico). Modererà il dott. Maurizio Portaluri. Nel corso dell’incontro saranno proiettati video e interviste e saranno presenti testimoni dell’evento. E’ prevista la partecipazione di studenti delle scuole superiori.

Ecco la nota di “No al carbone”:

Giovedì 7 dicembre 2017, a quarant’anni dall’esplosione dell’Impianto P2T del Petrolchimico di Brindisi, ci vedremo alle 18.30 in Piazza Vittorio Emanuele II (la piazza dei Giardinetti) per commemorare le vittime di una grande tragedia che ha colpito la nostra città e che non può essere dimenticata.
Per Carlo Greco, Giovanni Palizzotto e Giuseppe Marulli e altri 57 operai che quella notte rimasero gravemente feriti, ma anche per tutte le altre vittime degli incidenti sul lavoro e per chi ha perso la vita a causa di malattie professionali.
Saranno con noi gli artisti Sara Bevilacqua, Amerigo Verardi e Andrea Martina con propri contributi. Incontro alle 18.30 nella piazza dei giardinetti.
Movimento No al Carbone Brindisi

Ultimo aggiornamento giovedì 7 dicembre 2017 alle 9:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli Correlati
data-matched-content-ui-type="image_stacked"