Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

show-vertere-signorile-messina-04Si apre questa sera, nella suggestiva location del Trullo Sovrano, l’edizione 2014 di “Alberobello Jazz”, il festival promosso dal Circolo Arcitrullo divenuto in questi anni un punto di riferimento nel panorama delle rassegne musicali estive.

Start con un evento di assoluto livello: i Vertere String Quartet con Mirko Signorile e Marco Messina.

Vertere String Quartet
Il quartetto di Giuseppe Amatulli e Rita Paglionico (violini), Domenico Mastro (viola) e Giovanna Buccarella (violoncello), nasce nel 2003 dall’incontro umano e professionale di alcuni musicisti pugliesi diplomati presso i Conservatori di Bari, Lecce e Monopoli e poi perfezionati in varie scuole. “Vertere”, mutare, cambiare forma: è quello che questi artisti promettono (e realizzano) con la musica durante le loro esibizioni. Vastissime le collaborazioni in ambito jazz, pop e classico. Per citarne alcuni: Javier Girotto, Lucio Dalla, Renzo Arbore, Radiodervish.

Mirko Signorile
L’arte del pianista e compositore da anni attivo sulla scena jazz italiana, abbraccia anche cinema, teatro e danza contemporanea. Ha 6 album all’attivo. Nel 2012 ha registrato due produzioni discografiche dedicate alla musica in lingua yiddish.

Marco Messina
Musicista, produttore e sound designer napoletano. I 99 Posse nascono anche grazie al suo apporto. Ha ottenuto la Targa Tenco per la “Miglior opera in dialetto” con “La vide que vendrà”. Ha composto, con Massimiliano Sacchi, la colonna sonora de “La bocca del lupo”, documentario di Pietro Marcello, vincitore di molti premi tra cui il David di Donatello (miglior documentario). Gestisce il Mousikelab Studio nel centro di Napoli.

Start alle 21 +LightCones – video performance sul Trullo Sovrano

Domani sera, l’omaggio a Chet Baker di Pasquale Mega

Un lavoro ideato dallo stesso Mega partendo dal memoriale scritto da Chet (Come se avessi le ali. Le memorie perdute) e scoperto dieci annishow-pasquale-mega-01 dopo la sua misteriosa morte. Attraverso la lettura (a cura di Gianluca Busco) di brani tratti dal libro, si ripercorrono i principali avvenimenti che hanno caratterizzato la sua vita e la sua carriera musicale. Il tutto è supportato da video che lo ritraggono mentre suona, da interviste che lo vedono protagonista e dall’esecuzione dal vivo, a cura del Pasquale Mega Trio (Mega, pianoforte – Camillo Pace, contrabbasso – Giovanni Angelini, batteria), di alcuni tra gli standard preferiti da Chet Baker.

Alberobello Jazz

L’idea che muove questo festival già dalla sua prima edizione (2001) – scrivono gli organizzatori del Circolo Arcitrullo –  è quella di riunire nel nostro territorio i musicisti che rappresentano l’eccellenza delle varie scuole di musica contemporanea pugliese. I nuovi linguaggi, la sperimentazione di nuove forme di espressività musicale, sono fonte di nuova ricchezza per la cultura pugliese. Ma non basta: è necessario costruire un legame duraturo tra questi artisti pugliesi e i grandi maestri della musica jazz e contemporanea. Per questo nasce Alberobello Jazz Festival, per riunire, attorno a progetti originali ed inediti, ensemble composti da prestigiosi ospiti stranieri e il meglio dei Musicisti della Terra di Puglia, con il patrocinio del Conservatorio di Musica “N. Rota” di Monopoli e di istituzioni quali la Regione Puglia, il Comune di Alberobello.

In questi anni, abbiamo ospitato, tra gli altri: Stefano Battaglia (2004, 2005, 2013), Javier Girotto (2005,2010), Eugenio Colombo (2004, 2006), Nicola Stilo (2005), Stefania Tallini (2012), Marco Tamburini (2012), Gianni Lenoci (2003, 2004, 2005), Daniele Di Bonaventura (2005, 2010), Roberto Ottaviano (2013), Antonio Dambrosio (2007), Davide Santorsola (2007), Vittorino Curci (2001, 2003), Felice Mezzina (2003), Pasquale Mega (2002, 2008), Cosmo Intini (2001), che hanno costituito collaborazioni originali e poi divenute in molti casi permanenti con artisti pugliesi quali Vertere String Quartet, Diomira Invisible Ensemble, costituendo poi, dal 2004, il Combo AlberobelloJazz, con (tra gli altri) Giuseppe Amatulli, Francesco Massaro, Vittorio Gallo, Giorgia Santoro, Adolfo La Volpe, Vito Amatulli, Vincenzo Maccuro.

Direzione Artistica: Alberto Maiale, Barbara Cupertino (per Arcitrullo)

POTRESTI ESSERTI PERSO: