Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Parte il 30 aprile promossa dall’assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo in occasione della Giornata Internazionale del Jazz.

Celebrare la musica e le sue sonorità è lo spirito della giornata dedicata al jazz proclamata nel 2012 dalla Commissione Unesco e che il Comune di Alberobello ha voluto celebrare già dallo scorso anno con “Unesco in Jazz Festival”. Il jazz day è l’occasione ideale per valorizzare e far conoscere la straordinaria diffusione planetaria delle note afroamericane, ma ancor più la musica jazz, rappresenta, un formidabile strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica. Due le date a calendario per la stagione primaverile.

Il 30 aprile Fabrizio Bosso e il suo Spiritual Trio composto da Alberto Marsico all’organo hammond e Alessandro Minetto alla batteria. Bosso è considerato oggi il migliore trombettista jazz italiano ed a lui il compito di inaugurare la rassegna in un’ottica di condivisione della passione per la musica, in uno dei siti Unesco, i trulli di Alberobello, considerato tra le mete più suggestive del panorama turistico – culturale internazionale. Sarà una serata di parole e soprattutto musica dedicata ai cittadini, ai visitatori ed agli appassionati di ogni età.

Grande attesa anche per il pianista pugliese Donatello D’Attoma ospite del secondo appuntamento, in programma il 3 maggio, con la presentazione del nuovo progetto “WATCHDOG”.

Dal suo esordio D’attoma torna ad Alberobello con un lavoro di grande raffinatezza compositiva, pronto ad incantare il pubblico con tracce dal giusto equilibrio fra scrittura e improvvisazione. Il groove e gli incastri ritmici dei brani più celebri come “Kick Off” e “Organic Brain” bene si accostano alle più meditative “Eyse around the world” e “Looking away from here”. Assieme a lui Alex Milella alla chitarra, Nico Catacchio al contrabbasso, Lello Patruno alla batteria. Una scelta che premia il genere musicale per la sua valenza sociale.

Un genere in grado di creare «pace, unità, dialogo e rafforzare la cooperazione tra le persone» e che fa della rassegna alberobellese uno degli appuntamenti più attesi e seguiti del panorama jazzistico italiano. Ad accompagnare il pubblico, nota dopo nota, il fascino avvolgente di secoli di arte, storia e cultura, che farà vivere un’emozione unica in uno scenario da sogno che toccherà i luoghi più belli della capitale dei Trulli. In caso di mal tempo i concerti si svolgeranno presso la Cantina Museo Albea in via Due Macelli, 8.

Alberobello (Bari)
Largo Martellotta
ore 21:00
ingresso libero
Info. +39 366 7206716 +39 328 8643115

Unesco in jazz aprile 2015