Pubblicità

La manifestazione Cultivar racchiude da sempre una pluralità di significati. Quest’anno, per gli organizzatori, si caratterizza come Festival dei Vini da Vitigni autoctoni.


Il tema dell’estemporanea di pittura è
, di conseguenza: “Vini e Vitigni autoctoni”.
I partecipanti sono invitati a confrontarsi con questo tema e ad esprimere attraverso la loro arte la sintesi tra la manifestazione e l’essere autoctono. Il fine dell’attività è rivolto ad ottenere una lettura e una interpretazione autentica di come Cultivar sia intimamente legato al territorio e alle produzioni autoctone, in questo caso i vitigni. I giorni dedicati all’estemporanea sono domenica 31 maggio e lunedì 1 giugno. Sarà possibile vidimare le tele dalle 10:00 alle 13:00 e bisognerà riconsegnarle entro le ore 21:00 del giorno scelto. Il 2 giugno le tele saranno in esposizione per essere votate e alle 20:30 si terrà la premiazione dei primi 3 classificati.

Il concorso di fotografia muove sempre dal leitmotiv di questa edizione, ma è aperto ad altre rappresentazioni della manifestazione:“Vini, Vitigni autoctoni e…”.
Chiunque potrà scattare, nei primi 3 giorni di Cultivar, una foto che racconti cos’è Cultivar. Le foto, pubblicate sulla pagina facebook Cultivar Duemilaquindici https://www.facebook.com/cultivarvalleditria e inviate all’indirizzo info@galvalleditria.it entro le ore 08:00 del 2 giugno, verranno messe in mostra in questa giornata, attraverso proiezioni in loop sulla facciata della Masseria e su un dispositivo portatile, in modo che chiunque possa scegliere la foto che preferisce. I tre scatti più votati verranno premiati alle ore 20:30.