Pubblicità

Il 60 per cento del personale impegnato nei tre cantieri visitati nel corso dell’ispezione non era in regola: tre lavoratori su 6 erano in nero e uno in posizione irregolare.

Il Nucleo Ispezioni del Lavoro dei carabinieri, dipendente dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Brindisi che da gennaio è sotto la responsabilità del nuovo dirigente Andrea Fiordelmondo, insieme al personale della stazione del comando stazione dell’Arma di Ceglie Messapica e unità della locale stazione dei carabinieri forestali, nel corso della consueta attività di vigilanza nel settore dell’edilizia ha deferito all’autorità giudiziaria tre persone per violazione sulla normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro ai sensi del decreto legislativo 81/2008.
Il 60 per cento del personale impegnato nei tre cantieri visitati nel corso dell’ispezione non era in regola: tre lavoratori su 6 erano in nero e uno in posizione irregolare.  Si è proceduto pertanto ad elevare sanzioni amministrative per un importo totale di 9.200 euro e sono state contestate ammende per altri 6.300 euro, procedendo infine – da parte dei carabinieri della stazione di Ceglie Messapica – si è anche proceduto al sequestro di un cantiere per difformità edilizie.