Pubblicità

Si concluderà a Ceglie Messapica il 20 settembre alla ore 17,30 presso Palazzo di Città, il percorso di partecipazione che ha visto protagonisti i comuni di Ceglie Messapica, San Michele Salentino e Villa Castelli.

L’obiettivo comune delle tre Amministrazioni  è partecipare in associazione al Bando Pubblico indetto dalla Regione Puglia per la selezione delle Aree Urbane e per l’individuazione delle Autorità  Urbane – POR PUGLIA FESR-FSE 2014-2020 – Asse XII – Sviluppo Urbano Sostenibile (SUS).
Partendo dai precedenti progetti di rigenerazione, dalle numerose sinergie in essere (come il GAL “Alto Salento” e il Piano sociale di Zona) e dai punti di forza in comune, Ceglie Messapica, San Michele Salentino e Villa Castelli si propongono strategicamente insieme per dotare il territorio di maggiori servizi e infrastrutture – verdi, abitative, sportive e sociali – che possano rappresentare una risposta positiva e intelligente per tutti gli abitanti dell’area individuata.
Nel corso della settimana si è svolto, a sostegno della iniziativa, “TuXTre”, il percorso di partecipazione inteso a stimolare e includere i primi destinatari dell’intervento: i cittadini.
Gli incontri pubblici realizzati (a San Michele il 12 settembre, a Ceglie Messapica e a Villa Castelli il 14 settembre) sono stati finalizzati all’ascolto attivo e alla partecipazione della cittadinanza che, in prima persona, ha contribuito ad individuare i contesti urbani da candidare al bando,  le possibili azioni da attivare, ma anche a focalizzare una strategia comune incentrata su sviluppo sostenibile e qualità della vita.
Nel corso degli incontri, dopo la presentazione dei DPRU (Documenti Programmatici di Rigenerazione Urbana), i tecnici comunali hanno di volta in volta promosso un dibattito che, partendo da fabbisogni e criticità, individuasse le priorità per le tre città, singolarmente e come area urbana.
I temi principali di discussione (Obiettivi Tematici dell’Asse XII – Sviluppo Urbano Sostenibile, del richiamato POR IV, V, VI, IX) sono stati:  l’energia sostenibile e qualità della vita; l’adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi; la tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali; l’Inclusione sociale e lotta alla povertà.
L’ultimo incontro in programma per giorno 20 settembre, è rivolto a tutti coloro i quali hanno già contribuito con le proprie istanze a costruire una prima strategia, ma anche a tutti i cittadini, le associazioni, i tecnici, che non hanno avuto l’opportunità di partecipare agli incontri precedenti.
Le tre amministrazioni si propongono infatti di allargare ancora di più la partecipazione degli abitanti e dei soggetti pubblici e privati alla costruzione della Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) per il sistema Ceglie Messapica, San Michele Salentino, Villa Castelli.