Pubblicità

Sarà una lunga riabilitazione quella di Cesare Fiorio, 77 anni, uno degli uomini simbolo dell’automobilismo italiano, sia nella Formula Uno con la Ferrari, che nei rally quando la Lancia vinceva tutto

Sarà una lunga riabilitazione quella di Cesare Fiorio, 77 anni, uno degli uomini simbolo dell’automobilismo italiano, sia nella Formula Uno con la Ferrari, che nei rally quando la Lancia vinceva tutto. Fiorio, che da tempo vive a Ceglie Messapica sulla collina brindisina, dove è stato assessore comunale al turismo e dove amministra un resort, Masseria Camarda, il 3 maggio scorso era rovinosamente caduto mentre percorreva in bici un sentiero nei pressi della sua struttura turistica, in un anno terribile in Italia per gli incidenti in bicicletta di atleti famosi.

Tuttavia Fiorio, malgrado l’età, ha lasciato il reparto di terapia intensiva neurochirurgica dell’ospedale Perrino di Brindisi, ed è stato trasferito ad un altra struttura della Asl di Brindisi, il centro di riabilitazione di Ceglie gestito dalla Fondazione San Raffaele. Il sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli, amico personale di Fiorio, mantiene uno stretto riserbo sulle condizioni dell’ex grande manager sportivo, limitandosi a dire che sarà un lungo processo, quello della riabilitazione cui è sottoposto Cesare Fiorio, e che le lesioni sono state gravi. Ma già il fatto che il paziente abbia lasciato la terapia intensiva lascia aperta la porta alla speranza.

Fonte: Brindisi Report