mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Blog

Turismo lento, siglato l’accordo tra i comuni

Tre Città e un gruppo affiatato di Associazioni uniti per valorizzare il patrimonio materiale e immateriale del territorio in una prospettiva di sostenibilità ambientale ed economica.

Questo, in sintesi, quanto emerso dall’incontro per la firma del protocollo d’intesa per il turismo lento di giovedì 17 giugno a cui hanno preso parte i Sindaci di Francavilla Fontana, Ceglie Messapica e Villa Castelli.

L’accordo tra i tre Enti nasce dal progetto “La via delle Specchie”, candidato ad un bando di Fondazione “Con il Sud” su iniziativa di CamminaMenti Puglia APS, Le Radici e le Ali Arciragazzi, Tulime onlus, Fiab Villa Castelli Trulli e Olivi secolari, Consulta per la mobilità sostenibile di Ceglie Messapica e in partnership con le tre Amministrazioni Comunali.

Questa progettualità si pone l’ambizioso obiettivo di valorizzare le Specchie, monumenti dimenticati presenti sul territorio, costruendo intorno ad esse un vero e proprio cammino esperienziale, capace di attrarre il turismo lento sotto forma di cicloturismo e turismo a piedi, e allo stesso tempo di avviare un processo in grado di mettere sotto una nuova luce queste testimonianze del passato.

Il protocollo d’intesa fa un passo ulteriore e, oltre a sostenere la progettualità delle associazioni, pone le basi per la costituzione di una rete intercomunale per razionalizzare e concentrare le politiche di mobilità lenta con il fine di coordinare le misure e le politiche in grado di facilitare i collegamenti tra territori legati da una storia e da caratteristiche comuni.

Il protocollo d’intesa è frutto del lavoro congiunto condotto da Sergio Tatarano, Assessore alla Mobilità Sostenibile di Francavilla Fontana, Antonello Laveneziana, Assessore alla Mobilità Sostenibile e Cultura di Ceglie Messapica, e Maria Siliberto, Assessora al Turismo di Villa Castelli.

“La firma di questo protocollo d’intesa – dichiara il Sindaco di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo – ci impegna ad investire sulla nostra storia e a costruire sulle radici comuni una ripartenza strutturale. Il turismo lento ed i temi della mobilità sostenibile e del rispetto dell’ambiente rappresentano il grado zero da cui partire per avviare una nuova narrazione del territorio. Ringrazio i colleghi Palmisano e Barletta per aver voluto intraprendere insieme a noi questo percorso che nasce da una rinnovata consapevolezza della nostra storia e del valore della bellezza.”

“Puntare sul turismo lento e sulle peculiarità del nostro territorio – dichiara il Sindaco di Ceglie Messapica Angelo Palmisano – è un passaggio obbligato per la crescita e lo sviluppo. Grazie a queste forme innovative di fruizione del patrimonio artistico-culturale è possibile far vivere come “esperienza” la bellezza che ci circonda ai turisti e ai cittadini. La rete tra Comuni affini è un passo decisivo per diventare attrattori qualificati e qualificanti per i visitatori che vorranno venirci a trovare.”

“Questa sera – dichiara il Sindaco di Villa Castelli Giovanni Barletta – a Francavilla Fontana ci siamo dati appuntamento per una iniziativa di grande importanza per il futuro dei nostri territori. Tre Comuni insieme alle associazioni hanno deciso di avviare un percorso condiviso di promozione delle Specchie e del turismo lento. È un segno di maturità che in prospettiva migliorerà l’offerta turistica e l’attrattività dei nostri tesori, per molti versi ancora da scoprire.”

Abuso d’ufficio: arresti domiciliari per un dirigente del Comune

municipio ceglie messapica

Operazione della Guardia di Finanza di Brindisi: nei guai il dirigente della 6^ area Pianificazione del Territorio.

Al termine di un’indagine diretta dal Sost. Proc. Raffaele Casto e coordinata dal Proc. Aggiunto Antonio Negro, i militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria/G.d.F. di Brindisi hanno eseguito un’ordinanza cautelare di applicazione degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi – dr. Vittorio Testi, nei confronti del Dirigente dell’Area 6/Pianificazione del Territorio del Comune di Ceglie Messapica, indagato per abuso d’ufficio.

Gli accertamenti investigativi hanno riguardato il presunto illecito rilascio di un permesso di costruire con cambio di destinazione d’uso di un immobile artigianale di proprietà di un’azienda locale operante nel settore immobiliare.

Il dirigente destinatario della misura cautelare è accusato di aver procurato alla predetta azienda un ingiusto vantaggio patrimoniale, consistente nel minor versamento di oneri urbanistici, per un importo pari a circa € 45.000.

In sintesi, violando specifiche regole di condotta espressamente previste dalla normativa di settore da cui non residuava alcun margine di discrezionalità, il pubblico ufficiale ha autorizzato, di fatto, l’azienda in parola a non versare i dovuti contributi previsti per il rilascio del permesso a costruire, dell’ammontare complessivo di circa 53.000 euro, accettando il versamento parziale di soli € 8.600,00, così cagionando anche un ingiusto danno patrimoniale all’ente locale di appartenenza.

Dalle opposizioni: “Sindaco e maggiornaza dimenticano il rispetto delle Istituzioni”

Comune di Ceglie Messapica

Dalle opposizioni: “Sindaco e maggiornaza dimenticano il rispetto delle Istituzioni”. Ecco la nota.

Ancora una volta il Sindaco e la Sua maggioranza hanno dimenticato il rispetto delle istituzioni.

In occasione della commemorazione per la ricorrenza della strage di Capaci promossa dal Lions Club Ceglie Messapica- Alto Salento, patrocinata dall’Amministrazione Comunale con delibera di Giunta del 15.05.2021, avremmo gradito che tutti i consiglieri comunali fossero stati invitati alla cerimonia svoltasi stamani in piazza Falcone e Borsellino.

In tali occasioni tutte le forze politiche hanno motivo di essere presenti, trattandosi di stragi che hanno minato l’equilibrio della nostra democrazia. Quali consiglieri di minoranza, invece, siamo costretti a segnalare per l’ennesima volta che il Sindaco Palmisano preferisce uscire in solitaria con i suoi cortigiani e dimenticare le buone regole istituzionali.

I Consiglieri Comunali
Giusy Resta
Isabella Vitale
Piero Piccoli
Giuseppe Argentiero
Giovanni Gianfreda
Pasquale Santoro

Ottica De Bernardi partner e fornitore ufficiale

DSC 1581

Happy Casa Brindisi è lieta di confermare nella famiglia biancoazzurra l’Ottica De Bernardi, realtà orgogliosamente brindisina che ama la propria città e il territorio in cui quotidianamente opera ed investe risorse.

L’Ottica De Bernardi, continuamente alla ricerca di aziende e prodotti innovativi, tecnologicamente avanzati, è impegnata a far fronte alle più complesse esigenze della clientela ed è sempre pronta ad offrire il massimo del servizio e supporto post vendita. L’impegno professionale profuso dallo staff non è finalizzato alla pura “vendita”, ma è rivolto al gradimento e alla gratifica di accogliere, con un sorriso, il cliente che ritorna in negozio soddisfatto.

La storia dell’Ottica De Bernardi parte dal lontano 1935 quando Luigi De Bernardi inizia a lavorare come dipendente in un piccolo negozio di fotografia in Corso Garibaldi che, dopo pochi anni e con grandi sacrifici, rilevò insieme alla moglie Gianna. Nel 1949 Giovanni De Bernardi, detto Nino, darà un importante contributo di sviluppo ed una svolta all’attività: De Bernardi fotocine diventa anche ottica. Dal 1987 in poi, l’azienda diventa a conduzione completamente familiare: dalla moglie Anna, ottica specializzata in contattologia, al figlio optometrista Luigi, dalla sorella ottica Antonella al marito tecnico di laboratorio Giancarlo fino ad arrivare alla IV generazione con il loro figlio Matteo .

Non ci sono strane alchimie, il successo e la longevità dell’attività risiedono nell’amore e nella professionalità spesi nel lavoro.

Da sempre grandi appassionati di pallacanestro e tifosi brindisini, saranno per il secondo anno consecutivo nostri partner e fornitori ufficiali!  #ForzaBrindisi

L’articolo Ottica De Bernardi partner e fornitore ufficiale proviene da New Basket Brindisi.

A San Vito dei Normanni il primo Forum Itinerante della Consulta degli Ecomusei di Puglia

Forum Ecomusei
Forum Ecomusei

Si svolgerà domani 28 ottobre 2021 a San Vito dei Normanni il primo Forum Itinerante della Consulta degli Ecomusei di Puglia.

Si svolgerà domani 28 ottobre 2021 a San Vito dei Normanni il primo Forum Itinerante della Consulta degli Ecomusei di Puglia, l’iniziativa è promossa d’intesa con il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e i Poli Biblio-Museali di Puglia, in collaborazione con il Comune di San Vito dei Normanni e con EMI – Rete degli Ecomusei Italiani..

Diversi i relatori che si susseguiranno per tutta la giornata che si aprirà alle 9.30 presso il laboratorio urbano EX Fadda. Ad aprire i lavori, il sindaco di San Vito dei Normanni Silvana Errico e Grazia Semeraro, Responsabile scientifica Museo Diffuso Castello d’Alceste – Università del Salento.

In mattinata nella prima sessione “Verso l’aggiornamento della legge regionale 15/2011”, i lavori saranno coordinati da Luigi De Luca, interverranno: Francesco Baratti Consulente per la riforma del sistema ecomuseale regionale, Aldo Patruno Direttore Dipartimento Turismo e Cultura Regione Puglia, Sante Levante Direttore Consorzio Teatro Pubblico Pugliese.

Nella seconda parte dell’evento nella parte dedicata al “Living Lab” coordinerà i lavori Aldo Patruno ed interverranno:  Massimo Bray Assessore regionale alla Cultura e Turismo, Anna Grazia Maraschio Assessore regionale Ambiente e Paesaggio, Donato Pentassuglia Assessore regionale all’Agricoltura, Sebastiano Leo Assessore regionale Formazione e Lavoro, Fabiano Amati Presidente I Commissione consiliare permanente, Donato Metallo Presidente VI Commissione consiliare permanente, Francesco Paolicelli Presidente IV Commissione consiliare permanente, Francesco Paolo Campo Presidente V Commissione consiliare permanente.

Nella seconda sessione (inizio ore 12.00), l’argomento trattato sarà “Il ruolo degli ecomusei nel sistema nazionale” coordina Francesco Baratti. Intervengono: Maura Picciau Direzione Generale Musei, Servizio 2° – MiC, Vincenzo Santoro Responsabile. Dipartimento Cultura e Turismo ANCI, Ledo Prato Segretario Generale Associazione Mecenate 90, Nerina Baldi Responsabile Sistema Ecomuseale Comune di Argenta (Fe), membro EMI – Rete Ecomusei italiani.

Nel pomeriggio dalle 15.30 si svolgerà la visita guidata al museo diffuso Castello D’Alceste a cura del Comune di San Vito dei Normanni. Sarà possibile seguire in diretta i lavori della giornata attraverso la pagina Facebook PiiiL Cultura Puglia – Home | Facebook.

“Il tarantismo mediterraneo”, Vincenzo Santoro presenta il libro a Palazzo Ducale

“Il tarantismo mediterraneo”, Vincenzo Santoro presenta il libro a Palazzo Ducale

Giovedì 28 ottobre alle ore 18 nella cornice di Palazzo Ducale-Sala degli Uccelli, il Presidio del Libro di Martina, nell’ ambito delle attività del Patto per la lettura di “Martina Città che legge”, di concerto con l’Amministrazione Comunale-Assessorato alle Attività Culturali, presenta il libro di Vincenzo Santoro “Il tarantismo mediterraneo. Una cartografia culturale”. Dialogano con l’autore la musicologa Daniela Rota e l’assessore alle Attività culturali Antonio Scialpi.

A 60 anni dalla pubblicazione dalla celebre monografia di Ernesto De Martino, il più grande studioso del fenomeno, “La terra del rimorso”, Vincenzo Santoro  ha scritto “Il tarantismo mediterraneo. Una cartografia culturale” arricchendo gli studi del grande antropologo.

Vincenzo Santoro, uno dei massimi esperti di tarantismo, attualmente responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo dell’Anci, da anni organizza eventi sulle musiche e culture popolari del Mezzogiorno. Ha curato diverse pubblicazioni e ricerche sul fenomeno del morso della tarantola e sostiene la tesi che tale evento ha radici mediterranee, oltre i confini del Salento, dove come è noto, si svolge la “Notte della Taranta”, negli ultimi anni un po’ lontana dagli studi di De Martino e dalle nuove ricerche.

Le origini del tarantismo, secondo Santoro, vanno ricercate nel Sud e nelle diverse civiltà che si affacciano sulle rive del Mediterraneo. Il tarantismo ha la sua capitale in Taranto e nella sua provincia.

Queste ed altre riflessioni saranno oggetto dell’iniziativa coordinata da Carlo Dilonardo responsabile del Presidio del Libro e coordinatore del Patto per la Lettura.

l Sistema Informativo Territoriale per un PUG accessibile ai cittadini

Conferenza PUG Martina Franca
Conferenza PUG Martina Franca

Si tratta di un importante strumento di conoscenza del territorio per la consultazione interattiva della bozza del PUG sul sito istituzionale del Comune di Martina Franca.

Questa mattina nella Sala Multimediale Polifunzionale (ex Museo delle Pianelle), a Palazzo Ducale, è stato presentato il Sistema Informativo Territoriale (SIT). Si tratta di un importante strumento di conoscenza del territorio per la consultazione interattiva della bozza del PUG sul sito istituzionale del Comune di Martina Franca.

Per accedere al SIT è sufficiente una buona connessione internet, un pc o anche uno smartphone e collegarsi al sito istituzionale del Comune di Martina Franca – Sezione Partecipa PUG dove è possibile la consultazione interattiva anche mediante ricerca per foglio e particella catastale, dei vari strati informativi quali, ad esempio, carta tecnica comunale, quadro conoscitivo, quadro interpretativo, parte strutturale, contesti, previsioni programmatiche ecc.

“Il Sistema Informativo Territoriale – ha spiegato il sindaco Ancona – è uno strumento che rende accessibili tutte le informazioni e la documentazione del nostro territorio e che permette di conoscere in maniera dettagliata il PUG e tutto ciò che si può fare in città e nell’agro: con particelle foglio catastale si può interrogare il sistema e consultare la banca dati. E’ una grande operazione di trasparenza e di semplificazione e può anche incentivare lo sviluppo economico perché un eventuale investitore, in qualunque parte del mondo si trovi, in tempo reale, può conoscere le caratteristiche e le potenzialità di sviluppo. E’ è un cambio di passo incredibile per il territorio di Martina in questa fase intensa di partecipazione e di confronto sul PUG”.

Gli aspetti tecnici del SIT sono stati evidenziati dall’ingegnere Lorenzo Lacorte, Dirigente del settore Sviluppo Territoriale del Comune di Martina e redattore del PUG: “Oltre a permettere la consultazione interattiva dei vari contenuti del Piano Urbanistico Generale abbiamo introdotto anche la possibilità di accedere al catasto, in modo tale che ognuno possa individuare il proprio bene. Il SIT è uno strumento essenziale per garantire la trasparenza che abbiamo reso disponibile perché il territorio di Martina Franca è molto vasto, quindi gli strati informativi da analizzare sono tantissimi e la consultazione con la semplice carta è più complessa. Col Sistema Informativo Territoriale viene garantito il massimo dell’accessibilità alle informazioni. Fra i tantissimi contenuti c’è anche una lettura ricognitiva della pianificazione vigente. Le informazioni prima nella disponibilità dell’Ufficio Tecnico ora sono a disposizione dei cittadini”.

Da oggi, lunedì 25 ottobre è possibile visitare anche una mostra permanente sul PUG allestita nella sala multimediale polifunzionale (ex Museo delle Pianelle). Tavole, documenti, informazioni illustrano il percorso per la redazione della bozza del PUG con i primi provvedimenti varati dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Franco Ancona e i primi tavoli di confronto risalenti al 2013.

Intanto continuano gli incontri del fitto calendario di consultazioni con associazioni, organizzazioni di categoria e ordini professionali. Si ricorda che i prossimi appuntamenti in programma in questi giorni sono i seguenti:
• “Ambiente e Territorio”- Martedì 26 ottobre 2021, ore 17.30, Stazione Ippica,
• “Storia e Cultura” – Mercoledì 27 ottobre, ore 17.30, Biblioteca Comunale,
• “I quartieri e la loro trasformazione” – Giovedì 28 ottobre ore 17.30, Biblioteca Comunale,
• “Sistema Produttivo” – Mercoledì 3 novembre ore 17.30, ITS Moda (presso IISS Majorana),
• “Servizi e Spazi Pubblici” – Giovedì 4 novembre ore 17.30, Coordinamento delle Associazioni di Volontariato (via Mottola).

Locorotondo, al via le domande per il servizio mensa

Ermelinda Prete
Comune di Locorotondo Assessore Ermelinda Prete

Dal 27 ottobre sarà possibile fare domanda per usufruire del nuovo servizio. Nei giorni scorsi, intanto, si è svolta un’ispezione nei locali mensa da parte degli assessori Prete, Speciale e Giacovelli

LOCOROTONDO – Partirà il prossimo 8 novembre il nuovo servizio mensa dedicato a tutti gli alunni che frequentano le lezioni secondo la cosiddetta modalità in “settimana corta”. Il servizio, che potrà essere richiesto tramite la compilazione dell’apposita domanda (scaricabile al seguente link del sito del Comune di Locorotondo: http://www.comune.locorotondo.ba.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/L/IT/D/1%252Ff%252Fb%252FD.24310d276ac7b098d32e/P/BLOB%3AID%3D519/E/odt)
a partire dal 27 ottobre 2021 e comunque senza alcuna data di scadenza, prevede la possibilità di poter accedere ad un sacchetto-pranzo composto da un panino farcito, un frutto di stagione e una bottiglietta d’acqua. Tale opzione, “che resta comunque falcoltativa – sottolinea l’assessore all’istruzione, Ermelinda Prete – darà la possibilità, a quegli alunni che durante il giorno del lunedì frequentano le lezioni fino alle ore 16 del pomeriggio in modalità “settimana corta”, di poter consumare il sacchetto-pranzo secondo gli orari già previsti per il classico servizio mensa”.

Si precisa che il sacchetto-pranzo verrà consumato nelle medesime aule dove si svolgono le lezioni didattiche. La scelta di aderire o meno al nuovo servizio, che resta facoltativa, ha un costo previsto secondo scaglioni ISEE:

1. Da 0 a 3 mila euro – Totalmente esente ed a carico del Comune

2. Da 3.001,00 a 7 mila euro – 1,80 euro (1° figlio), 0,90 euro (2° figlio), 0,45 euro (3° figlio), esente (4°/5° figlio, e così via);

3. Da 7.001,00 a 15 mila euro – 2,20 euro (1° figlio), 1,10 euro (2° figlio), 0,55 euro (3° figlio), esente (4°/5° figlio, e così via);

4. Da 15.001,00 a 25 mila euro – 2,50 euro (1° figlio), 1,25 euro (2° figlio), 0,62 euro (3° figlio), esente (4°/5° figlio, e così via);

5. Oltre i 25.001,00 euro – 2,70 euro (1° figlio), 1,35 euro (2° figlio), 0,67 euro (3° figlio), esente (4°/5° figlio, e così via).

 

Damiano Suma è Miglior Maestro 2021 nell’ambito della pasticceria

Damiano Suma
Damiano Suma

Damiano Suma è Miglior Maestro 2021 nell’ambito della pasticceria.

MILANO – Damiano Suma è tra i migliori Maestri 2021 nell’ambito della pasticceria. L’importante riconoscimento per il pastry chef del “Gran Bar” di Ostuni, originario di Ceglie Messapica, è stato assegnato oggi, ufficialmente, durante la Fiera Host Milano dedicata al settore ristorazione e accoglienza.

Damiano Suma entra a far parte, così, della Equipe Eccellenze Italiane Pasticceria Gelateria Cioccolateria della Fipgc. Si tratta di un team formato da Maestri Pasticceri, Maestri Gelatieri e Maestri Cioccolatieri riconosciuti nel panorama della pasticceria per usare prodotti di altissima qualità e detengono un palmares di oltre 500 medaglie vinte in concorsi Internazionali e Mondiali.

“E’ una emozione unica – commenta il pasticcere – un premio importante che ripaga anni di sacrifici ma, nello stesso tempo è uno stimolo per continuare a crescere giorno per giorno. Essere tra i migliori pasticceri al mondo Fipgc è un onore per me”.

È fresco della doppia Medaglia di Bronzo al Campionato Mondiale Panettone 2021, organizzato dalla Federazione internazionale pasticceria gelateria cioccolateria, sia nella categoria panettone “Classico” che “Innovativo”, uno lievitato fatto con caffè, caramello, cioccolato fondente e il suo lievito madre naturale. Nel 2020 ha conquistato la Medaglia d’Argento nel medesimo campionato.

Damiano Suma, 37 anni, delegato per la provincia di Brindisi della Federazione Nazionale Pasticceri e Cioccolatieri Italiani, è pastry chef con esperienza ultraventennale nelle migliori pasticcerie d’Italia e della Puglia. Tecnico PreGel, vanta numerose collaborazioni con le aziende top quality nel mondo della pasticceria: Effecci Distribuzione, Caffarel, Red Accademy. La sua Colomba “Divina” è tra le 30 colombe tradizionali migliori d’Italia.

‘La locanda ti li spilusi’ si conferma al nostro fianco

VIN 5326

È con grande piacere che la Happy Casa Brindisi comunica per il quarto anno consecutivo il rinnovo della partnership con La Locanda Ti Li Spilusi trattoria-pizzeria a pochi chilometri dal centro abitato di Brindisi in contrada Restinco.
In un ambiente rustico immerso nel verde di una villa, dirigenti, atleti e tifosi della Happy Casa hanno gustato nel corso delle scorse stagioni vere e proprie prelibatezze della cucina tradizionale pugliese ed italiana grazie agli speciali menu e proposte loro dedicate.

La Locanda ti li Spilusi, situata sulla s.s.16 per San Vito dei Normanni – Contrada Restinco n.4 – sarà anche per la prossima stagione 2021/22 una location di riferimento per cene, meeting societari e sportivi.
Inoltre propone per tutti i clienti servizi di buffet e menu d’asporto, catering, banchetti, barbeque a domicilio per  eventi, pranzi e cene.

Come dico sempre al direttore Fanigliulo, ormai ci sentiamo in una grande famiglia e fin quando ci sarà questo management ci saremo sempre anche noi “ dichiara il titolare Fabrizio De Giorgi – Siamo molto felici e orgogliosi di essere al fianco della famiglia Marino, della società tutta e di questi splendidi ragazzi che portano in alto con grande onore il nome della città di Brindisi. Ricordiamo sempre che per i tifosi e member abbiamo ideato promozioni e scontistiche dedicate”.

Una partnership rinforzata di anno in anno per la Happy Casa impegnata in confini italiani ed europei.

Forza Spilusi e forza NBB!

L’articolo ‘La locanda ti li spilusi’ si conferma al nostro fianco proviene da New Basket Brindisi.

Dipendenti stranieri senza permesso di soggiorno e contratto: denunciato imprenditore

Carabinieri 9

Assume dipendenti stranieri privi di permesso di soggiorno e viola le disposizioni sulla sorveglianza sanitaria dei dipendenti, denunciato il titolare di una ditta edile.

CISTERNINO – A conclusione di specifici accertamenti, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 55enne cittadino albanese, titolare di una ditta edile di Fasano, per violazione degli obblighi del datore di lavoro e occupazione di lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno.

Nella circostanza, gli operanti, nell’ambito dei servizi di controllo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, hanno fatto accesso all’interno di un cantiere allestito dalla citata ditta, constatando l’assenza della sottoposizione a sorveglianza sanitaria dei dipendenti nonché la presenza di due lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno e del relativo contratto.

La ditta è stata segnalata all’Ispettorato Territoriale del Lavoro e al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi per i successivi provvedimenti di sospensione dell’attività e per le conseguenti sanzioni di natura amministrativa.

Ceglie Messapica aderisce alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano

Anche quest’anno Ceglie Messapica è tra le 76 Città Italiane, con Comune capofila Siena, ad aver aderito alla XVIII^ GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO in programma per il 31 OTTOBRE 2021.

Cosa è il Trekking Urbano? E’ un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile e “ vagabonding”, più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane. Sviluppa un turismo sostenibile e rispettoso della qualità della vita dei residenti ed allo stesso tempo, agli stessi ed al turista consente di vivere in maniera partecipata un’esperienza di viaggio unica, coniugando la possibilità di immergersi nell’arte e nella natura, facendo sport.

La XVIII^ edizione propone un tema intrigante e coinvolgente che ha permesso alla nostra Citta di ideare un percorso intitolato “Una sana follia, il valore ambientale, dei giardini e degli orti, nel borgo antico”.

La “follia” non è legata solo a personaggi o a fatti accaduti ma, come nel nostro caso, ad una visionaria idea di connubio tra l’urbano e l’extraurbano. Il nostro borgo antico, imbiancato a calce e arroccato su uno dei colli a confine tra Murgia e Salento, custodisce al suo interno gli “orti urbani” come piccoli polmoni che danno respiro alla pietra e ai monumenti. Sì, una sana follia, quella dei nostri avi, che hanno immaginato e costruito giardini legati al vicinato, con agrumeti e piante ornamentali.

Racconteremo storie e fatti che descrivono e raccontano il nostro territorio e percorreremo le viuzze del centro storico, soffermandoci e scoprendo questi gioielli ancora visibili, il verde della natura che contrasta col bianco latte della pietra imbiancata.

Jeremy Chappell torna a disposizione contro Venezia

IMG 20211009 213647 752

Si comunica che il test molecolare effettuato dall’atleta Jeremy Chappell nella giornata di ieri è risultato negativo.

Il giocatore si sottoporrà nelle prossime ore a tutti gli esami strumentali richiesti dal protocollo vigente sotto il controllo del Responsabile Sanitario e dello staff medico biancoazzurro.

Ottenuta l’idoneità sportiva agonistica, Chappell si riaggregherà al gruppo squadra per tornare a disposizione sabato sera in occasione della partita casalinga contro la Reyer Venezia.

 

L’articolo Jeremy Chappell torna a disposizione contro Venezia proviene da New Basket Brindisi.

Ultim'ora