Volantino Spazio Conad Mesagne

Si è svolta nei giorni scorsi a palazzo di città di Carovigno, la presentazione del progetto “Città Smart in Blu”, promosso dall’associazione “Il Bene che ti Voglio” e da Confesercenti come partner.

Nella stessa data è stato firmato il protocollo di intesa fra l’associazione e il Comune di Carovigno rappresentato dalla commissione straordinaria che ha sposato da subiti la nobiltà del progetto ed ha dato mandato agli uffici per la predisposizione della delibera e dei documenti atti alla sottoscrizione del progetto. “Città Smart in Blu” è un progetto di sensibilizzazione e formazione sui disturbi dello spettro autistico, ha come finalità l’aiuto delle famiglie.

L’idea è quella di creare una corsia preferenziale che permetta, grazie al ‘pass di cortesia’, di bypassare le code nelle attività commerciali che aderiranno all’iniziativa. Questo perché per un bambino con disturbi, l’attesa in coda può comportare agitazioni tali da scatenare una crisi, non permettendo al genitore di portare a termine l’acquisto. “Gli esercizi aderenti, esporranno un adesivo che permetterà ai possessori del pass di cortesia di poter usufruire di questa agevolazione. Per richiedere il pass, bisognerà farne richiesta al “Cat – centro autismo territoriale” di Brindisi, o ai servizi sociali del Comune. L’associazione “il Bene che ti Voglio” promotrice dell’iniziativa sposata anche da altri comuni limitrofi, crede che sia fondamentale informare e formare sui disturbi dello spettro autistico, per cercare di aiutare quanto più possibile le famiglie dei bambini che ne sono affetti.”

La capacità di essere sinergici, fare sistema, rete, collegando la Pubblica Amministrazione alle Asl, alle scuole, ai commercianti, al mondo dell’associazionismo permette di compiere un percorso incisivo dando risposte concrete. Alla conferenza di presentazione hanno partecipato tra gli altri il presidente di Confersercenti Brindisi Michele Piccirillo e Alessandro Cazzato e Stefania Rescio sono Presidente e Vice dell’Associazione “Il Bene che ti Voglio”.