Alessandro Leoci
Alessandro Leoci
Volantino Spazio Conad Mesagne

Approvazione ‘Piano Casa’, la soddisfazione del consigliere Alessandro Leoci

A poche ore dall’approvazione del “Piano Casa”, l’esortazione non può che essere rivolta a tutti i Comuni pugliesi, affinché si attivino per individuare gli ambiti edificati e per approvare nei Consigli comunali le relative delibere.

Il mio invito è rivolto in particolare ai Comuni della Provincia di Brindisi che con tale strumento legislativo potranno sbloccare progetti volti alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente. Abbiamo un grande bisogno di rimettere in moto l’edilizia, il suo indotto e l’economia locale: l’approvazione del “programma eco-casa” interviene in tal senso e senza compromettere il consumo di suolo! 
Il suo obiettivo è la riqualificazione, rigenerazione e riutilizzo del patrimonio edilizio esistente, per migliorarne la qualità architettonica e ambientale.

 
Ringrazio il consigliere Stefano Lacatena che, grazie alla sua esperienza nel settore urbanistico, ha contribuito in modo determinante a definire alcuni importanti dettagli della legge. Il suo contributo a livello tecnico urbanistico ha perfezionato il testo di legge fino alla sua approvazione.
Inoltre sono stati approvati ieri importanti emendamenti proposti dal Gruppo CON (Lacatena, Leoci, Tupputi), tra questi:
– la norma transitoria secondo cui le pratiche edilizie inoltrate e protocollate ai sensi della legge 14 del 2009, presso gli sportelli unici per l’edilizia dei comuni pugliesi, prima della data del 29 luglio 2022, verranno istruite e concluse secondo le prescrizioni della stessa legge;
– l’adeguamento della legge regionale n. 33 del 2007 in merito al recupero dei sottotetti, porticati, locali seminterrati e interventi esistenti e di aree pubbliche non autorizzate, per cui varranno ora le definizioni di cui all’allegato A del Regolamento Edilizio Tipo RET.
Una novità quest’ultima che traccia linee guida univoche in merito e fornisce strumenti utili di pianificazione ai tecnici, sempre nello spirito della promozione e riuso del patrimonio edilizio esistente.
 
Nel complesso la nuova legge sul ‘Piano Casa’ diviene finalmente per la Puglia uno strumento legislativo ordinario, che non ha scadenza, molto atteso dagli addetti ai lavori, dai cittadini e dai Comuni pugliesi, che potrà da ora in poi garantire un razionale e pianificato utilizzo del territorio”.