bandiera blu
bandiera blu
Volantino Spazio Conad Mesagne

Settima Bandiera Blu per la Città della Nzegna che conferma ancora una volta la tutela del territorio.

Settima Bandiera Blu per la Città della Nzegna che conferma ancora una volta la tutela del territorio nel quale persiste la riserva naturale dello stato “Torre Guaceto”. Soddisfatti del riconoscimento senza particolari commenti anche i commissari straordinari di gestione del comune di Carovigno, che stanno traghettando l’amministrazione verso le prossime elezioni amministrative. Il plauso per questo riconoscimento va sicuramente a tutti gli uffici comunali di tutti i comuni, che lavorano un anno affinché si possa celebrare questo risultato. Viene premiata ancora una volta la costa con i diversi lidi che si sono attrezzati con una qualità alta dei servizi, i gestori, sono attenti alle esigenti di tutti i vacanzieri che scelgono Carovigno e la sua marina per la loro vacanza.

Dai banchi del consiglio regionale, soddisfatto per risultati ottenuti in provincia di Brindisi, il consigliere regionale Alessandro Leoci: “Un plauso alle Amministrazioni comunali e ai soggetti che operano in materia di sensibilizzazione ambientale, impegno sociale e inclusività, questi ultimi nuovi parametri di valutazione, in linea con l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. In particolare un plauso a tutti gli operatori, ai balneari, agli enti che si impegnano per la bellezza e il rispetto dell’ambiente costiero e marino, primo fra tutti nel nostro territorio la Riserva naturale di Torre Guaceto. Il Gruppo ‘CON’ si è già occupato di incontri tematici su turismo e turismo accessibile in Puglia. Un turismo che ha puntato tanto sull’ imprescindibile elemento mare e che ora, accompagnato da altri fattori chiave come cultura e gastronomia, non può che rafforzare la sua competitività”.

“La provincia di Brindisi conferma le sue acque migliori ed un ambiente balneare di qualità con i Comuni di Fasano, Ostuni e Carovigno – sottolinea Vittorio Zizza segretario provinciale della Lega – desidero ringraziare le amministrazioni locali e gli imprenditori del posto che hanno fatto di questo territorio una vera eccellenza del sud Italia, riconfermando la nostra Puglia come meta turistica esclusiva.

Un connubio importante quello di Bandiera Blu che viene coniugato non solo per l’aspetto balneare ma anche sotto l’aspetto territoriale. La speranza è che con questo vessillo, la città di Carovigno possa ripartire e che gli albergatori e la filiera del food possa riprendersi un posto importante nel turismo pugliese.