La Giunta regionale pugliese assumerà tutte le iniziative necessarie per sensibilizzare i Comuni affinché vengano realizzate aree turistiche attrezzate per disabili.

Accadrà per effetto di una mozione in tema di turismo accessibile presentata dai consiglieri Alessandro Leoci, Gianfranco Lopane e Giuseppe Tupputi (CON Emiliano) e Ruggiero Mennea (PD), approvata oggi in Consiglio regionale.

In tal modo la Regione Puglia promuoverà attraverso i Comuni lo sviluppo di un turismo accessibile a tutti, ispirandosi ai principi e all’esperienza del progetto pilota Bandiera Lilla, nato in Liguria nel 2012. Questo impegno rappresenta uno strumento utile a coniugare la promozione sociale e la promozione turistica, la funzione sociale e la funzione legata al marketing turistico e alle potenzialità connesse allo sviluppo di un turismo accessibile.
L’obiettivo della mozione è dunque quello di sensibilizzare le amministrazioni comunali della Puglia ad attivare percorsi e aree turistiche accessibili ai disabili, agevolando la realizzazione di quei semplici interventi strutturali necessari al raggiungimento di questa finalità.

Il tema del turismo accessibile in Puglia è stato accolto con grande interesse dall’assise consiliare odierna, che ha espresso voto favorevole all’unanimità.

“La mozione – spiega il consigliere Leoci – segna l’inizio di un importante impegno verso la sensibilizzazione in Puglia sul tema del turismo accessibile rivolto a persone con disabilità siano esse motorie, auditive, visive o patologie alimentari. E’ una svolta su un tema delicato e spesso accantonato, che solo ora potrà ricevere le giuste attenzioni. Ringrazio per l’attenzione al tema gli assessori al Welfare, Rosa Barone, e al Turismo, Massimo Bray”.
Il modello ispiratore è quello attuato da Bandiera Lilla, riconoscimento ottenuto nel 2019 dalla città di Carovigno e nel 2018 dalla città di Maruggio. “Al momento anche le città di Otranto e Lecce hanno avviato l’iter per l’ottenimento del riconoscimento – aggiunge Leoci – e la Regione Abruzzo il 20 aprile scorso ha deliberato per assumere tutte le iniziative volte a sensibilizzare e promuovere percorsi per un turismo accessibile”.

“Dopo alcuni tentativi, finalmente abbiamo raggiunto questo risultato – commenta il consigliere Mennea – e questa diventa una priorità per rende la Puglia accessibile a tutti in maniera concreta e dare la possibilità anche ai turisti di essere ospitati in modo congeniale, efficace ed efficiente”.

“L’adesione al progetto Bandiera Lilla – continua il capogruppo Lopane – contribuisce a favorire l’inclusione sociale di pubblico non ancora adeguatamente considerato e lo sviluppo economico del territorio. È indispensabile garantire l’accesso all’esperienza turistica a tutti i cittadini, indipendentemente dalle condizioni personali, sociali, economiche e di qualsiasi altra natura che possano limitare la fruizione di questo bene. Proprio a tal scopo in Italia è stata istituita la Commissione per la promozione e il sostegno del Turismo Accessibile”.

“Mi auguro che siano numerosi i Comuni che aderiranno al progetto della Bandiera Lilla – commenta il consigliere Tupputi -, quale segno di grande sensibilità in tema di politiche sociali. Attraverso queste azioni nello specifico e senza oneri per il bilancio regionale, la Regione Puglia potrà inoltre avere visibilità nazionale su media del settore e tra le associazioni nazionali dei disabili, fornendo informazioni utili sull’accessibilità delle destinazioni turistiche, sulla fruizione dei beni culturali o sull’accessibilità delle strutture ricettive, spiagge o aree verdi. Un vero e proprio catalogo regionale di accessibilità”.