Soddisfazione per l’acquisizione è giunta dal sindaco Carmine Brandi e dal consigliere comunale con delega al demanio Francesco Monna.

Ieri mattina a Bari, negli uffici dell’Agenzia del Demanio, alla presenza del Direttore di Agenzia dott. Capobianco, del Sindaco del Comune di Carovigno, Carmine Brandi e del consigliere comunale Monna Francesco è stata firmata l’acquisizione definitiva “a titolo non oneroso” al Patrimonio Comunale di alcuni beni immobili di proprietà dello Stato, ai sensi dell’art. 56 bis del D.L. 69/2013, convertito con modificazioni dall’art. 1, comma 1 della Legge n. 98/2013 e successive modifiche e integrazioni.

I Particolari nel Video

Oggi ha avuto seguito e compimento, dunque, un lavoro iniziato ben due anni fa e culminato con la recente delibera di Consiglio comunale, n. 28 del 17/07/2017, con la quale si approvava una proposta scaturita da una lunga ed accurata fase istruttoria, seguita dal consigliere Monna Francesco, con incarico speciale al Demanio per uso pubblico. Con la firma ufficiale di ieri il Comune di Carovigno ha la possibilità di accrescere il proprio patrimonio immobiliare utilizzando direttamente i beni e valorizzandoli, senza alcun onere a carico dei cittadini.

“L’acquisizione di questi beni al patrimonio comunale – ha dichiarato il consigliere Monna – realizza un sicuro interesse pubblico per la nostra cittadina, potendo certamente rappresentare evidenti finalità ed utilità per l’intera collettività. Ringrazio il Sindaco e tutta l’amministrazione per la fiducia accordatami e per il sostegno in consiglio comunale”.

“Esprimo grande soddisfazione – ha dichiarato il Sindaco Brandi – per questo importante traguardo che consentirà di acquisire al patrimonio dell’Ente una delle più belle proprietà dal punto di vista paesaggistico a ridosso della Riserva dello Stato”