Luigi Caroli
Luigi Caroli
Volantino Spazio Conad Mesagne

Edilizia, Caroli (FDI): raccolgo e rilancio il grido del presidente ance sul prezziario regionale, fdi da mesi sollecita inutilmente l’assessore Piemontese.

“Raccolgo e rilancio il grido di allarme del presidente di ANCE Puglia, Nicola Bonerba, anche perché è da gennaio scorso che ho presentato una richiesta di audizione dell’assessore alle Infrastrutture, Raffaele Piemontese, e di fronte alla sua assenza ho trasformato la richiesta di audizione in mozione proprio perché il Consiglio regionale impegnasse Piemontese ad adottare con immediatezza tutti gli atti consequenziali e necessari alla definizione, revisione ed attualizzazione del listino prezzi regionale (prezzario regionale) per opere e lavori pubblici, fermo dal 2019. Si tratta di oltre due anni che hanno fatto registrare un aumento esponenziale e insostenibile, per cui come rilevavamo a gennaio scorso hanno come conseguenza che gli imprenditori edili disertano le gare per le opere pubbliche. I prezzi delle materie prime ulteriormente aumentati a seguito della guerra in Ucraina.

“E’ evidente che una revisione del prezzario regionale ai valori di mercato correnti rappresenta, ad oggi, non solo la condizione per l’effettività e per la serietà dell’offerta, per la conseguente sostenibilità dell’appalto, ma al contempo permette realisticamente che le imprese possano concorrere liberamente tra loro e che la spesa pubblica possa produrre durevolmente i propri effetti espansivi della domanda e degli investimenti, scongiurando i rischi di probabili e presunte illegittimità.

“La speranza è che dopo il grido di allarme lanciato dal presidente Bonerba il Consiglio regionale fra una mozione a favore e una contro ai parchi eolici – per altro argomento di competenza NAZIONALE – trovi il tempo di discutere e risolvere anche i veri problemi dei pugliesi.”