Emergenza Ucraina
Volantino Spazio Conad Mesagne

Il sindaco Angelo Palmisano comunica gli aggiornamenti sulla crisi Ucraina e sulle misure messe in atto.

Alla luce delle indicazioni ricevute dalla Prefettura di Brindisi nel corso di una videoconferenza che si è tenuta nel pomeriggio di ieri e che ha visto la partecipazione di sindaci e autorità civili, religiose e sanitarie della provincia, si è convenuto di istituire una cabina di regia comunale con l’attivazione del COC (Centro operativo comunale) che avverrà a breve.

Sulla base delle indicazioni fornite dalla Prefettura saranno favorite:

  • una raccolta di farmaci ricompresi nell’apposito elenco pubblicato dal Ministero della Salute, per i quali sono stati individuati i canali di raccolta e di invio dove ve ne sia la necessità;
  • per quanto riguarda le raccolte di fondi per il momento, in assenza di indicazioni ufficiali al riguardo, siano da preferire i canali attivati dalle organizzazioni internazionali, ampiamente pubblicizzati.

Inoltre, ad oggi, nessun canale umanitario istituzionale è stato attivato per la raccolta di vestiario e generi alimentari. Pertanto, nella fase attuale, si è condivisa l’opportunità, di ricorrere alla raccolta di beni vari, alimentari e non, solo per contribuire, ove ve ne sia l’esigenza e con il coordinamento dei comuni, all’accoglienza dei cittadini ucraini che siano eventualmente già giunti sul nostro territorio o che possano arrivare nelle prossime settimane.

Si è, infine, concordato che i Comuni provvederanno a raccogliere, secondo le modalità che verranno opportunamente comunicate, le eventuali disponibilità di accoglienza che provengano da privati cittadini, secondo idonee procedure da attivare per assicurare una adeguata accoglienza ai profughi, sotto ogni profilo.