Palazzo Ducale XVII sec. Martina Franca1
Palazzo Ducale XVII sec. Martina Franca1
Volantino Spazio Conad Mesagne

Il Comune di Martina Franca ha ottenuto 5 milioni di euro di fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per finanziare due progetti di riqualificazione urbana.

MARTINA FRANCA – Il Ministero dell’Interno, con il supporto del Ministero dell’economia e delle finanze, ha valutato le proposte progettuali presentate dal Comune di Martina rispondenti alle finalità del Pnrr di rigenerazione urbana, assegnando l’importo massimo dei finanziamenti previsti per i comuni con popolazione compresa fra i 15.000 e i 49.999 abitanti.

Un importo di 2,5 milioni sarà utilizzato dall’Amministrazione Comunale per riqualificare il quartiere Sanità dotandolo di nuovi spazi con la realizzazione di una nuova piazza e di un parcheggio accanto alla chiesa della Madonna della Sanità.

L’altro importo, sempre di 2,5 milioni di euro, sarà impiegata per la realizzazione del secondo lotto dei lavori di completamento dello stadio del Pergolo e per gli interventi di sistemazione della viabilità della zona e dell’area di parcheggio, opere a servizio anche del polo scolastico.

“L’assegnazione dei fondi del Pnrr ai due progetti che abbiamo candidato a giugno dello scorso anno ci consente di raccogliere i frutti dell’attività di programmazione svolta nel corso degli anni – dichiarano il Sindaco Franco Ancona e l’Assessore ai Lavori Pubblici Gianfranco Palmisano- e ci permetterà di realizzare opere importanti per migliorare la vivibilità dei quartieri. La fase di progettazione relativa al quartiere Sanità era stata avviata durante il primo mandato con l’obiettivo di dotare quella parte della città di spazi dei quali è priva.

Mentre la notizia dell’assegnazione delle risorse per il secondo lotto di interventi di completamento dello stadio Pergolo ci riempie di ulteriore soddisfazione perché giunge in concomitanza con l’apertura, iniziata proprio oggi, delle buste relative alle offerte delle ditte che partecipano alla gara di appalto per il primo lotto dei lavori dell’impianto finanziato dal credito sportivo con un mutuo agevolato. La riqualificazione dell’area del Pergolo era stata programmata anche in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2026, anno in cui gli interventi finanziati dal Pnrr dovranno essere obbligatoriamente conclusi. Con l’auspicio che Taranto resti la sede della competizione”.