Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

L’ipotesi tutta Italia in zona arancione nel weekend del 9 e 10 gennaio.

Italia zona arancione nel weekend del 9 e 10 gennaio. E’ l’ipotesi che si profila nella giornata caratterizzata da riunioni per la definizione delle regole che verranno adottate dal 7 gennaio per contrastare la diffusione del coronavirus.

In serata è previsto il meeting del del Comitato tecnico scientifico, che segue l’incontro avuto oggi dal premier Giuseppe Conte con il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, il ministro della Salute Roberto Speranza ed i capi delegazione.

A quanto si apprende, il Cts dovrà valutare l’ipotesi emersa dalla riunione di bloccare gli spostamenti tra le Regioni ancora tra il 7 e il 15 gennaio e di mettere tutta Italia in zona arancione nel weekend del 9 e 10 gennaio.

Il premier Giuseppe Conte avrebbe ribadito, nel corso della video conferenza di oggi con i capidelegazione, il suo orientamento favorevole alla ripresa della scuola in presenza al 50% fin dal prossimo giovedì 7 gennaio, come più volte sottolineato.

Il confronto va in scena dopo gli ultimi giorni che hanno evidenziato un incremento del tasso di positività. Oggi, con 14.425 contagi rilevati su 102.974 tamponi, l’indice di positività si aggira attorno al 13,8%.

Dopo le festività, secondo uno schema utilizzato negli ultimi mesi, è previsto il ritorno alla ‘tradizionale’ suddivisione delle regioni in diverse fasce: zona rossa, zona arancione e zona gialla. Potrebbero però essere modificati i criteri di valutazione per l’adozione di regole più o meno restrittive, magari prestando maggiore attenzione proprio all’indice di positività.