Ignazio Zullo
Ignazio Zullo

Protocollo medici di famiglia e Regione Puglia, Zullo: “Fondamentale la tempestività. La Puglia, invece procede con i rinvii ed i contagi ed i morti aumentano”.

Di seguito la dichiarazione del presidente del Gruppo FDI, Ignazio Zullo,

“La tempestività è la chiave per risolvere ogni tipo di problema… figuriamoci una pandemia, dove agire subito significa ridurre gli effetti negativi che in questo caso vuol dire meno ammalati e meno morti. Infatti, se la Puglia ha il record – in questi giorni, ma non solo – sia di entrate in terapia intensiva sia di morti è perché la parola ‘tempestività’ è sconosciuta a chi organizza e gestisce la Sanità.

“L’ultima conferma a questa tesi è la proroga all’11 gennaio del protocollo d’intesa con i medici di base per i tamponi. Ma nel corso di questi mesi la Puglia è stata l’ultima per l’istituzione delle USCA, per l’effettuazione di tamponi antigenici, per un’efficiente assistenza domiciliare, per la previsione di posti letto di terapia intensiva (tant’è che si stanno ancora allestendo alla Fiera del Levante e al Policlinico di Bari). Senza contare che un milione di pugliesi probabilmente faranno prima il vaccino anti-covid che quello anti-influenzale.

“Siamo la Regione del sempre dopo, ma del prima, mai della prevenzione o delle soluzioni immediate, ma in una cosa primeggiamo e siamo tempestivi: l’assessore alla sanità Pierluigi Lopalco è l’esperto Covid più presente nei salotti televisivi, passa più tempo sotto i riflettori che nelle strutture sanitarie”.