crisitessile
crisitessile

Un Protocollo d’Intesa per la valorizzazione del Made in Italy sarà firmato venerdì 19 novembre alle 11 a nella sala consiliare di Palazzo Ducale.

Il documento per la tutela della produzione locale del tessile abbigliamento e del commercio di vicinato sarà sottoscritto dal Comune di Martina, dall’Università degli studi del Salento, dalle tre principali organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, dalle associazioni di categoria Confindustria, Confcommercio, Cna Federmoda, Camera di Commercio e dalla Fondazione ITS Moda.

Per l’Amministrazione Comunale interverranno il sindaco Franco Ancona e l’assessore alle Attività Produttive Bruno Maggi.

La firma del protocollo, in presenza dopo le restrizioni anti Covid, costituisce una tappa importante di un percorso, avviato dall’Amministrazione, nel quale rientra anche la nascita dell’Istituto della Moda a Martina, una scuola di alta formazione in stretto collegamento col sistema produttivo martinese. L’iniziativa si inserisce nell’ambito degli Stati generali dell’Economia finalizzati a favorire una sinergia pubblico-privato tesa a dare impulso allo sviluppo del territorio. E’ la prima volta che un’Amministrazione Comunale di Martina sigla un’intesa che vede insieme mondo accademico, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali.

Leggi anche  A Ceglie Messapica arriva il "Pass di Cortesia" per le famiglie con ragazzi autistici

“Obiettivo del protocollo – ha spiegato l’assessore alle Attività Produttive Maggi – è quello di valorizzare la filiera locale del tessile e di fare di Martina una ‘fashion valley’. La firma del protocollo rappresenta anche un nuovo punto di partenza per avviare un dialogo col Ministero dello Sviluppo Economico e col Ministero degli Esteri finalizzato a promuovere l’industria manifatturiera di Martina anche all’estero”.