Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha ottenuto un importante risultato per il prossimo triennio 2021-2023: l’approvazione per elaborare un piano di contrasto all’illegalità e alla regolamentazione del gioco lecito come parte del Piano della Performance, da inviare ora al Ministero dell’Economia.

Si tratta di un piano volto all’esplorazione dei temi del gioco d’azzardo, tenendo conto degli interventi effettuati in passato e quelli da effettuare in futuro da parte dell’agenzia. L’ADM si è prefissata degli obiettivi: il primo, favorire la crescita economica dell’Italia facilitando la circolazione di merci negli scambi internazionali; il secondo, contribuire alla fiscalità interna e alla tutela degli interessi finanziari del Paese e dell’UE; il terzo, esercitare il ruolo di presidio per lo Stato nel settore gioco-tabacco, per la tutela del cittadino e il contrasto degli illeciti; infine l’ultimo punto, il più importante, volto alla sicurezza e alla salute dei cittadini con un capillare controllo sulle merci in entrata in Italia.

L’Agenzia ha espresso la sua volontà di contribuire alla ricostruzione del contesto socio-economico ad emergenza finita. Per quel che riguarda il gioco legale, stretto in una morsa dalle restrizioni e dal lockdown, bisognerà ripensare alle casse dell’Erario, che nell’ultimo anno e mezzo registrano 4 miliardi di perdite.

Se si vanno a considerare i 6 mesi di chiusura del 2020, la stima dei ricavi fiscali per lo Stato a fine 2020 ha raggiunto i 7 miliardi di euro, pari a 4,5 miliardi di euro mancanti rispetto al 2019. Inoltre l’80% degli introiti è imputabile alla perdita di gettito registrata dal canale terrestre del gioco, per via delle chiusure che hanno prodotto la migrazione dal canale fisico a quello online. Insomma, lo storico rapporto economico tra Fisco-Gioco va ripristinato quanto prima. Inoltre con l’approvazione per il contrasto al gioco illegale per il prossimo triennio, l’ADM guarda avanti e fissa i propri obiettivi:  tra questi il supporto tecnico al Governo per la regolamentazione del gioco; lo sviluppo di sistemi di monitoraggio sull’offerta legale, con l’istituzione del registro unico degli operatori del gioco pubblico.

Inoltre l’integrazione con sistemi delle altre autorità coinvolte, il rafforzamento della repressione del gioco illegale e del controllo sul divieto di gioco ai minori. Infine la promozione di attività di studio e analisi per realizzare una riforma complessiva del gioco pubblico, punto questo forse fondamentale.

L’ADM ha predisposto anche un sito web appositamente per la lotteria degli scontrini, sulla quale dal 1 dicembre è possibile generare il codice lotteria che consente la partecipazione tramite l’esibizione all’esercente al momento dell’acquisto. La nuova lotteria peraltro è associata esclusivamente ad acquisti effettuati attraverso strumenti di pagamento elettronici e tracciabili e non in contanti. In tale contesto, ad Adm, quale Autorità deputata al presidio e al governo del settore giochi, è stata affidata, non solo la gestione delle attività estrazionali e premiali collegate al nuovo sistema di gioco, ma anche l’entità e il numero dei premi messi a disposizione, nonché ogni altra disposizione necessaria per l’avvio e per l’attuazione della lotteria. La lotteria è divenuta operativa dal 1° febbraio 2021.