Pubblicità

Nella prossima settimana la Casa della Salute di Cisternino accoglierà i primi pazienti post Covid.

Oggi la consegna della struttura a chiusura lavori: erano presenti il sindaco di Cisternino, Luca Convertini, il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, il direttore sanitario Andrea Gigliobianco, il responsabile Area tecnica Asl, Sergio Rini, e il direttore dei lavori, Renato Ammirabile.

“La struttura, di proprietà del Comune e in comodato d’uso alla Asl – spiega Pasqualone – avrà a regime 24 posti complessivi e dopo questa fase di emergenza diventerà un Presidio territoriale di assistenza affidato ai medici di medicina generale. La Casa della salute – prosegue – parte con 14 posti letto al piano terra, a cui si aggiungeranno 10 posti al primo piano. Le stanze sono dotate di ogni comfort, dai televisori alla connessione wifi, oltre al telefono fisso. A disposizione degli ospiti area relax e spazi protetti per il colloquio con i familiari attraverso un interfono. A Cisternino – aggiunge il direttore generale – sarà replicato il servizio di telemonitoraggio già attivo nel Pta di Ceglie Messapica, con strumenti in grado di misurare pressione arteriosa, saturazione di ossigeno, funzionalità cardiaca e temperatura corporea”.

“La ristrutturazione della Casa della salute, avvenuta in tempi record – dice il direttore dei lavori, Renato Ammirabile – è stata una sfida della direzione generale che ho raccolto con grande entusiasmo. Abbiamo realizzato importanti interventi di adeguamento, come quello antincendio, per rendere la struttura idonea all’emergenza. Tutto questo è stato possibile solo grazie alla sinergia tra Regione Puglia, Comune di Cisternino e Asl nonché al grande impegno delle imprese”.