Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

“L’Ospedale di comunità di Cisternino è stato accreditato. Un procedimento impegnativo per un programma che ha saputo trasformare la disgrazia della pandemia nella grazia di una struttura moderna, sottratta all’abbandono e in grado di accogliere i prossimi ampliamenti già finanziati e in corso di progettazione. Grazie a tutti e pure agli scettici, che ora non so cosa saranno in grado d’inventarsi”.

Lo comunica il Consigliere regionale Fabiano Amati, dando notizia dell’adozione avvenuta oggi della determina di accreditamento dell’Ospedale di comunità di Cisternino.

“Ci sono storie che pur con la più fervida fantasia non si riuscirebbe a prevedere. È il caso dell’OdC di Cisternino nella nuova sede di via Magellano. Tutto cominciò nell’aprile scorso, quando nel tempo record di dodici giorni si riuscì ad attivare un centro Covid post acuti. Un programma con uno svolgersi virtuoso, dalla disperazione per la decisione di destinare la vecchia struttura a Covid post acuti alla proposta di soluzione alternativa recuperando un immobile completo ma inutilizzato. E poi la fine della prima fase della pandemia e la realizzazione degli ulteriori lavori di adeguamento, con bagni in ogni camera e impianto dei gas medicali e il fine lavori nel settembre scorso.

Oggi è terminata la fase burocratica, cioè quella dell’accreditamento.
A questo punto c’è solo da utilizzarla secondo le esigenze clinico-assistenziali, prestando attenzione al programma di ampliamento già avviato.
Ringrazio per il lavoro svolto il sindaco di Cisternino Luca Convertini e l’intera giunta municipale, il Direttore generale della Asl Giuseppe Pasqualone e tutti i dirigenti tecnici e amministrativi, il direttore dei lavori Renato Ammirabile, le imprese e gli operai che in ogni fase hanno prestato la loro attività professionale, il consigliere comunale Giampiero Bennardi e l’assessore comunale Martino Montanaro.

Tutte queste persone hanno seguito in tutte le fasi il programma, facendo in modo che l’atto di oggi potesse essere preparato e adottato; e di quest’ultima fase ringrazio i dirigenti regionali Giovanni Campobasso e Mauro Nicastro”./comunicato