Si è tenuto lo scorso 26 ottobre, a Villa Mitolo, il primo incontro del percorso partecipato finalizzato alla redazione del PEBA – Piano di abbattimento delle barriere architettoniche.

Questo primo incontro è stato dedicato alle associazioni e ai professionisti del settore della disabilità motoria, sensoriale e cognitiva, nonché al mondo dell’infanzia. L’obiettivo è la creazione di una prima rete di condivisione delle competenze, di diffusione dell’iniziativa e di implementazione del numero degli stakeholders di progetto.

In seguito ad una breve presentazione a cura dell’Assessore all’Urbanistica Rossella Piccoli si è proceduto con un’introduzione agli obiettivi generali del PEBA e alle finalità specifiche del gruppo di lavoro impegnato nella redazione del piano, capeggiato dall’Arch. Livianna Curri, rispetto alle categorie di utenti da interessare e le metodologie di coinvolgimento da utilizzare.

“Abbattere le barriere architettoniche – dichiara il primo cittadino Antonio Bufano – vuol dire aumentare il grado di civiltà della nostra città: per questo motivo è fondamentale attuare politiche lungimiranti in tal senso, che rendano il nostro territorio fruibile a chiunque senza distinzione alcuna. Il coinvolgimento dei professionisti e delle associazioni resta pertanto il punto di partenza per una pianificazione mirata e atta a risolvere le problematiche esistenti”.

Leggi anche:  Locorotondo fase di analisi per il Piano di abbattimento delle barriere architettoniche

“I partecipanti – dichiara l’assessore Rossella Piccoli – si sono confrontati sull’individuazione delle criticità e dei possibili strumenti per il loro superamento mediante l’utilizzo della metodologia del metaplan: la presenza delle associazioni e professionisti è stata molta proficua anche per il dibattito sulle tematiche legate a temi trasversali quali ad esempio le azioni di sensibilizzazione, l’immagine coordinata di progetto e l’efficacia delle diverse modalità di coinvolgimento della cittadinanza nelle fasi successive del percorso partecipativo”.

A partire dal 2 novembre sarà online il questionario elaborato per la raccolta delle istanze da parte dei cittadini e sarà pubblicato il calendario degli eventi pubblici a cui si affiancheranno azioni di incontro e confronto realizzate ad hoc con portatori di interesse specifici. Tutte le informazioni relative al piano saranno diffuse mediante la pagina facebook dedicata al progetto “PEBA Locorotondo”.

Guarda Apulia WEB TV