minaccia moglie e carabinieri con coltello fasano
Volantino Spazio Conad Mesagne

La scena davanti ai figli minorenni della coppia che hanno chiamato i soccorsi.

CAROVIGNO – Un’aggressione di una violenza inaudita si è consumata in un’abitazione di Carovigno, la notte del 15 marzo.

Una donna ha perso l’uso dell’occhio dopo che il marito l’avrebbe trascinata per i capelli e le avrebbe letteralmente cavato un’orbita oculare con le dita. E’ accaduto la notte del 15 marzo 2022.

L’aggressione è arrivata al culmine di una lite. Svegliati dalle urla della madre, i figli si sono imbattuti in una scena terribile. E’ stato uno dei due a chiedere l’intervento dei soccorritori tramite il 118. Sul posto, allertati dallo stesso personale sanitario, si sono recai anche i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni.

La malcapitata è stata trasportata presso l’ospedale Perrino di Brindisi, dov’è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Le lesioni riportate, purtroppo, hanno compromesso ormai definitivamente l’utilizzo dell’occhio sinistro. Rintracciato dai carabinieri dopo l’aggressione, il marito è stato arrestato e,di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, condotto in carcere.