La nota dei Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi

2 arresti, 10 denunce in stato di libertà, 70 persone identificate, 35 veicoli controllati, 10 contravvenzioni elevate per violazione al codice della strada – di cui 4 per guida senza patente – 29 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, numerosi controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari e misure di prevenzione: è questo il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio attuato, nella serata di ieri, nel territorio del comune di Carovigno, dai Carabinieri della locale Stazione, supportati da personale della Compagnia di San Vito dei Normanni e del Nucleo Cinofili di Modugno.

M.L., 49enne del luogo, è stato arrestato poiché trovato in possesso di 175 grammi id marjuana, abilmente occultata e rinvenuta grazie al fiuto dell’unità cinofila. In manette è finito anche G.P., 28enne di Cellino San Marco, domiciliato presso la comunità terapeutica “Emmanuel” di Carovigno, in esecuzione di un decreto di sospensione dell’affidamento ai servizi sociali con conseguente ordine di carcerazione.

T.P., 45enne casalinga di Carovigno, è stata denunciata per aver inveito nei confronti dei militari nel corso di una perquisizione; C.A., 36enne, operaio con qualche precedente, è stato deferito poiché trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di una pianta di marijuana; M.G., 36enne, anch’egli con precedenti, dovrà rispondere di detenzione di sostanza stupefacente, poiché trovato in possesso di 6,7 grammi di cocaina; B.A., 25enne domiciliato a Fragagnano (TA), è stato invece denunciato per porto di un coltello a serramanico della lunghezza di cm 19; C.F., 38enne da San Vito dei Normanni, è stato sorpreso alla guida di un’autovettura del tipo Fiat Panda, già sottoposta a sequestro amministrativo, mentre a T.L., 33enne di Gallipoli (LE), è stata contestata l’esposizione sul veicolo che conduceva di un’autorizzazione per soggetti diversamente abili risultata palesemente contraffatta ed intestata ad altra persona. S.M., 26enne da Massafra, con precedenti ed in atto sottoposto alla misura alternativa della detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali, è stato sorpreso alla guida sprovvisto della patente di guida poiché revocata; D. N., 22enne residente a Latiano, con precedenti, S.D., 15enne di Mesagne, e D.A., 19enne di Oria, sono stati tutti deferiti poiché sorpresi alla guida di motocicli e autovetture senza patenti di guida poiché mai conseguite.

3 persone, infine, sono state segnalate al Prefetto quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché detenevano piccole dosi di cocaina e hashish.