Pubblicità

I carabinieri della stazione di Carovigno hanno tratto in arresto, in nottata, un 24enne del luogo, incensurato.

Il risultato operativo si inquadra nell’ambito di un più ampio dispositivo posto in essere dalla serata di ieri dagli uomini del citato presidio dell’arma. Controlli e perquisizioni si sono susseguiti nei confronti dei personaggi di cosiddetto “interesse operativo” gravitanti su Carovigno, al fine di infrenare e prevenire, in particolare, la commissione di reati predatori.

Allorquando i militari della stazione hanno avviato la perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane, che non ha lasciato trasparire alcun segnale di preoccupazione, dimostrando, di contro, assoluta serenità.

L’atteggiamento è però mutato allorquando uno dei militari si è infilato nel camino rinvenendo un barattolo “sospetto”. E difatti all’interno del contenitore sono stati trovati 88 grammi di hashish, una dose di cocaina, un bilancino elettronico di precisione, nonché 250 euro in banconote di vario taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.

La perquisizione veniva estesa anche all’autovettura, una fiat punto, in uso al predetto, ove, occultato all’interno del vano cruscotto, si rinveniva un proiettile calibro 7,65.

Il giovane si trova ora ristretto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.