Pubblicità

I Carabinieri della Stazione di Carovigno, nel corso della notte, hanno tratto in arresto in flagranza di reato S.M., classe 1994 del posto, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, e deferito in stato di libertà R.A., classe 1996 del posto, per lesioni personali.

S.M., in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, si è reso protagonista nelle vie cittadine di una violenta lite, per futili motivi, con R.A., ove nel corso della stessa S.M. è stato ferito con un coltello al dorso e al braccio, successivamente refertato presso l’ospedale di Ostuni con giorni 10 di prognosi.

S.M. immediatamente dopo i fatti si è recato presso la locale stazione dei carabinieri per sporgere querela e in evidente stato di alterazione psicofisica, scaturita dall’ingerimento di alcool, senza motivo alcuno, si è scagliato fisicamente e verbalmente contro i militari ivi presenti.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, S.M. è stato rimesso in libertà mentre R.A. deferito in stato di libertà.