Carovigno: provvidenziale intervento di un vicino. I carabinieri al lavoro per identificare scenari e autori.

Riprende, dopo una breve interruzione, la spirale degli attentati a Carovigno. E questa volta nel mirino è finita l’auto della moglie del sindaco Carmine Brandi, data alle fiamme alle fiamme oggi attorno alle 6,30 del mattino, davanti all’abitazione del primo cittadino. Sul grave episodio indagano i carabinieri del Reparto operativo e radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, gli stessi che hanno scavato per lunghi mesi nelle attività corruttive di una società di Carovigno, la Reteservizi Srl, in provincia di Brindisi e in altri territori della Regione, con il coinvolgimento di amministratori e funzionari pubblici.