Festival della Valle d’Itria, si replica l’Armida: una ‘festa teatrale’ dal gusto barocco

    Armida2
    Armida2

    Armida4Replica questa sera a Palazzo Ducale (sipario alle 21) l’opera di Tommaso Traetta nell’edizione critica curata da Luisa Cosi. Dopo il grande successo della prima, torna sul palco del Festival la messa in scena di Julietta Deschamps la cui direzione d’orchestra è stata affidata al M° Diego Fasolis.

    Nelle parole del direttore artistico, Alberto Triola: “Armida di Traetta è una festa teatrale, in cui le componenti tipicamente celebrative – cori e balli – hanno una significativa incidenza. Di conseguenza, lo spettacolo – più che il reale spessore drammaturgico della nota vicenda degli amori di Armida e Rinaldo – deve saper rendere conto di quel mondo di suggestione, emozione e sfarzo immaginifico che l’Autore doveva aver ben presente nel momento creativo. Per questo motivo si è scelto di affidare la regia al talento della giovane ed esperta regista francese Juliette Deschamps. Facile immaginare che il suo estro creativo avrà buon gioco nel moltiplicare le potenzialità spettacolari che il lavoro traettiano offre all’interprete, soprattutto dal punto di vista della moderna estetica teatrale.”

    Il gusto barocco contemporaneo che si ritova nelle scene di Nelson Willmotte e nei costumi di Vanessa Sannino si sposa perfettamente con la cifra “festosa” e immaginifica di questa Armida, straordinariamente interpretata da un cast stellare, che vanta nei due ruoli protagonistici Roberta Mameli e Marina Comparato, tra le più acclarate specialiste in questo genere di repertorio.

    Leggi anche:  Martina Franca: Covid, dati ancora in aumento

    Armida

    Azione teatrale per musica
    Libretto di Giovanni Ambrogio Migliavacca
    Prima esecuzione in tempi moderni
    Edizione critica a cura di Luisa Cosi
    Armida Roberta Mameli
    Rinaldo Marina Comparato
    Fenicia Federica Carnevale
    Artemidoro Maria Meerovich
    Idraote Leonardo Cortellazzi
    Argene Leslie Visco
    Ubaldo Mert Süngü
    Danzatori Fattoria Vittadini:
    Maura Di Vietri, Giuseppe Insalaco, Filippo Porro
    Coreografie di Riccardo Olivier
    Maestro concertatore e direttore d’orchestra Diego Fasolis
    Regia Juliette Deschamps
    Scene Nelson Willmotte
    Costumi Vanessa Sannino
    Disegno luci Francois Menou
    Coro della Filarmonica di Stato “Transilvania” di Cluj-Napoca
    Maestro del coro Cornel Groza
    Continuo:
    Luca Tarantino, tiorba
    Sebastiano Severi, violoncello
    Maestro al cembalo e assistente del direttore d’orchestra Piero Barbareschi
    Orchestra Internazionale d’Italia
    Maestro di sala Ettore Papadia
    Altri maestri di sala Anastasia Gromoglasova, Angela Pascale
    Maestro di palcoscenico Rosanna Saladini
    Assistente alla regia Andrea Maurizio Fabeni
    Scenografia Laboratorio di scenografia della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari
    Costumi Brancato, Milano
    Attrezzeria Laboratorio del Festival della Valle d’Itria
    Parrucche Audello, Torino