La Ghironda Summer sbarca a Martina, due serate di grande spettacolo con oltre cento artisti

    Theatre Mr Pejo2
    Theatre Mr Pejo2

    OnterIl grande ritorno della Ghironda. Dopo aver fatto tappa a Ceglie, stasera e domani saranno oltre cento gli artisti, provenienti da ogni parte del mondo, a “invadere” il centro storico di Martina Franca. Otto le postazioni previste per accogliere le performance dei protagonisti di questo evento organizzato nell’ambito della 18ma edizione della “Ghironda Summer”: corso Italia, piazza Roma, largo Buonarroti, largo San Pietro, via Ignazio Ciaia, piazza Immacolata, piazza Plebiscito e, naturalmente, piazza XX Settembre.

    Proprio lo “stradone” (ed è una delle novità più interessanti di questa edizione 2014) si trasformerà in una vera e propria “piazza dei bambini”. Saranno, infatti, concentrati tutti in piazza XX settembre gli spettacoli dedicati ai più piccoli, una maniera, a detta degli organizzatori, per rendere “vita facile” a genitori e famiglie, che rappresentano una grande fetta di pubblico della manifestazione. Numerosissimi, come dicevamo, gli artisti di scena per questa 18ma “Ghironda Summer”.

    Sarà possibile ammirare Ô de mon Chéri (foto a destra) splendida cantante del Sud della Francia, che interpreta seducenti canzoni dal saporeO de mon Chéri rétro del repertorio francese anni Trenta, mentre gli Onter (foto in alto), con i loro costumi tipici, portano direttamente dalla Corea del Sud lo spettacolare modo di rappresentare le arti marziali orientali. Poi ci sono Dan le Man (foto in basso), al secolo Dan Renwick, clown australiano di scuola francese diventato un poliglotta del teatro comico, gli artisti del Theatre Mr Pejo, formazione russa che tramanda la memoria delle maschere dell’antica tradizione dei carnevali europei, il gruppo brasiliano di capoeira Carcarà e i tedeschi Tanga Elektra, ovvero i fratelli David and Elias Engler, musicisti che deliziano il pubblico elaborando un suono che è difficile credere provenga soltanto da un violino e una batteria, strumenti totalmente reinventati.

    Leggi anche:  “Partenza in salita”: lo spettacolo di Corrado e Camilla Tedeschi sul palco del Verdi

    Ma questi sono solo alcuni dei performer che dalle ore 20.30 irromperanno con il loro carosello di suoni, danze e colori nel centro storico della città barocca dove la Ghironda iniziò a muovere i primi passi a metà degli anni Novanta. Per i vicoli di Martina Franca sono previste infatti anche le performance della Mabò Band, del francese Jean-Marie Olive, suonatore di organetto di Barberia, e del mimo svizzero Gunter Rieber.

     

    Dan le manSpazio anche al circo in miniatura del Blink Circus, a Willy Sahel (direttamente dal Ciad, vocalist n grado di cantare in sette lingue), al one-man-band giramondo Bernard M. Snyder, sin dalla prima edizione artista di riferimento del Ghironda Summer Festival, allo specialista di marionette a filo del Teatro dal Molino, il brasiliano Eduardo Lopes, ai messicani Mariachi la Plaza, al musicista senegalese di afro-reggae Momar Gaye con i suoi Zaman, alla Kachupa Folk Band e, esclusivamente martedì 5 agosto, al rapper tarantino Bleedz, allo Swing Life Circus e al piccolo eroe pugliese della trasmissione televisiva «Ti lascio una canzone»,  Marco Epicoco, per l’occasione accompagnato dal fratello Davide.

    E quest’anno il festival, «grande animatore culturale dei centri storici pugliesi», come lo ha definito l’assessore regionale Silvia Godelli, diventa maggiorenne e per l’occasione celebra lo scomparso leader sudafricano Nelson Mandela in un abbraccio di popoli, culture e linguaggi dei cinque continenti con una programmazione che, per i diciotto anni del festival, prevede un Ghironda Party nel borgo antico di Locorotondo il 6 agosto, prima degli special event di Goran Bregovic in piazza Plebiscito a Ceglie Messapica (12 agosto, ingresso libero) e di Boy George al Mavù di Locorotondo (15 agosto, biglietti su www.bookingshow.com). Info www.laghironda.it