Locorotondo, significativo incremento della raccolta differenziata

    raccolta differenziata
    raccolta differenziata

    Incoraggianti i risultati raggiunti dal Comune di Locorotondo, Settore Ambiente, riguardo alla raccolta differenziata. Da gennaio 2014 allo scorso giugno in valore assoluto è aumentato il conferimento della raccolta differenziata, in particolare a partire dal mese di maggio. I dati registrati, infatti, riportano:

    104.300 kg a gennaio,

    91.910 kg a febbraio,

    98.740 kg a marzo,

    88.110 kg ad aprile,

    124.500 kg a maggio,

    121.490 kg a giugno.

     Di contro il Comune di Locorotondo sconta, tuttavia, la vicinanza con paesi in cui è partita la raccolta porta a porta e spesso si ritrova a pagare in discarica per tonnellate di rifiuti indifferenziati non prodotti dai propri cittadini, ma conferiti illegittimamente da non residenti nei nostri cassonetti.

    Al fine di circoscrivere e questo fenonmeno è stata sottoscritta una convenzione con l’ANUU di Bari del Comando Stazione di Alberobello per monitorare e tutelare il patrimonio naturale, ambientale e degli animali nel territorio di Locorotondo.

    Grazie alla convenzione sottoscritta dal Comune di Locorotondo e dall’ANUU di Bari, il vasto agro di Locorotondo, densamente popolato e ben curato dai suoi abitanti, viene costantemente sorvegliato dalle guardie zoofile/ambientali, con particolare attenzione alle zone di confine, specie quelle limitrofe ai Comuni di Fasano e Cisternino: e tanto sia per evitare l’abbandono dei rifiuti di ogni tipo, sia per tutelare gli animali ed evitare che vengano abbandonati.

    E se si considerano le contravvenzioni sino ad ora elevate, si può dire che si è proceduto nella giusta direzione. Da metà aprile ad oggi, infatti, sono state più di 25 le multe elevate a cittadini non residenti nel Comune di Locorotondo, sorpresi a gettare rifiuti nei cassonetti presenti nell’area di controllo dell’ANUU. Di queste 25, 16 sono già state pagate ed incassate dal Comune, per un importo pari a €. 1.339,61, altre 8 sono state notificate e le restanti sono in verifica.

    “Il Comune di Locorotondo ha investito nel controllo e nella prevenzione” dichiara l’assessore all’Ambiente Giusi Convertini, “abbiamo sempre garantito il funzionamento di almeno un’isola ecologica e dal 16 giugno abbiamo potenziato e centralizzato l’area dedicata alla raccolta differenziata, attivando il Centro Comunale di Raccolta per il solo conferimento dei rifiuti differenziati, il cosiddetto CCR, in contrada Marangi, alle spalle del cimitero, per consentire a tutti i cittadini, titolari di utenza domestiche e non domenstiche, di conferire tutti i giorni i rifiuti differenziati ed ottenere la premialità prevista. Abbiamo, inoltre, predisposto un cassone per la raccolta degli inerti provenienti da lavori “fai da te”, come sanitari e residui simili che erano fra i rifiuti più di consueto abbandonati nelle campagne, anche perchè erano di difficile smaltimento”.

    Leggi anche:  Convengno sul tema: “Non c’è salute senza salute mentale”

    “Tutti questi sforzi organizzativi, grazie all’impegno dei cittadini” continua l’assessore Convertini, “ci hanno dato un riscontro positivo: la raccolta differenziata è notevolmente aumentata nei mesi di maggio e giugno. Il dato negativo, che tiene bassa la percentuale di differenziata rispetto al totale dei rifiuti conferiti è purtroppo determinato dal contestuale aumento anche dei rifiuti indifferenziati. Per questo dobbiamo perseverare nel controllo del territorio e far desistere i cittadini che non sono di Locorotondo, dallo scarico dei rifiuti di ogni genere nei nostri cassonetti generici”.

    I dati citati dall’assessore Convertini si riferiscono, infatti, a quelli registrati per la quota di indifferenziata raccolta, che dal marzo 2014 ha iniziato a salire: 462.440 kg a marzo, 500.620 kg ad aprile, 502.820 kg a maggio e 522.020 kg a giugno. Pertanto, la percentuale di differenziata è passata dal 17,60% di marzo al 14,97% di aprile, al 19,85% di maggio fino al 18,88% di giugno.

    “Se non avessimo avuto l’aumento della frazione indifferenziata, oggi, grazie al notevole aumento della frazione differenziata raccolta, avremmo potuto raggiungere il 28% di differenziata a Locorotondo, ma è un obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere anche grazie all’apertura del nuovo Centro Comunale di Raccolta”.