ARTICOLO BUONO
ARTICOLO BUONO
Volantino Spazio Conad Mesagne

Archiviata la lunga sosta natalizia, riprende finalmente il via il campionato di Serie D Regionale per le quattordici squadre pugliesi impegnate nel girone unico.

La situazione del campionato vede dominare a punteggio pieno dopo undici giornate la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 a quota 22 punti, ad inseguire la corazzata messapica ci sono due compagini: ossia la Mens Sana Mesagne e l’Action Now! Monopoli di Calabretto appaiate entrambe a quota 18 punti; inseguono l’ANSPI S.Rita di Sarli, il Poseidone Brindisi di Zecca e l’U.S. San Pietro rispettivamente con 16, 14 e 12 punti.
A metà classifica lotta a due per un posto nella zona alta fra la Pallacanestro Lecce di Spada e il Mezzopieno Molfetta, ambedue fisse a quota 10 punti.
Nella zona medio-bassa della graduatoria compare una classifica cortissima con ben tre compagini ferme a otto punti a ricercare la salvezza: parliamo della Masseria Santa Teresa Monopoli, dell’ISS International Brindisi e del Basket Calimera; la zona rossa della classifica, invece, vede il FAS s.p.a. Corato lottare caparbiamente per cercare un fattibile aggancio sul trio sopracitato.
Penultimo posto per il Magic Galatina, a secco di vittorie da ben sei turni; nessun successo invece per la cenerentola Olympia Rutigliano ancora ferma a 0 punti.

Per la capolista N.P. Ceglie ripresa stagionale davvero ostica con subito il big match della 12° giornata di questo sabato (10 gennaio) che accenderà i riflettori sul Palasport di Mesagne per l’imperdibile sfida al vertice che vedrà opposti i Mensanini allenati da coach Angelo Capodieci ai gialloblu di coach Giulio Caricasole.
Proprio l’allenatore messapico a pochi giorni dalla gara ha dichiarato ai microfoni di NPChannel:

“Mesagne era la squadra favorita all’inzio della stagione per la vittoria finale del campionato, perché ha cambiato poco o niente nel roster e perché ha lo stesso allenatore della scorsa stagione. La classifica odierna però dice che Ceglie è prima ed imbattuta.
Per loro è indubbiamente un’occasione unica per accorciare le distanze, per noi un buon esame per constatare se possiamo recitare un ruolo da protagonista per l’intera stagione.
Siamo convinti e fiduciosi dei nostri mezzi e delle nostre potenzialità.” .

Partita dunque, quella di questo week end, che aprirà con i botti un 2015 che si prospetta ricchissimo di emozioni e scontri decisivi per il raggiungimento del “doppio” salto di categoria, il quale ricordiamo avverrebbe senza la formula dei play off solo nel caso la prima in classifica desse dieci o più punti sulla seconda, in caso contrario si procederebbe alla fase play off che interesserebbe le prime quattro della graduatoria.
Occasione dunque davvero ghiotta per i ragazzi del Presidente Corrado Allegretti, i quali potrebbero aumentare a 6 punti il vantaggio su una delle dirette concorrenti alla promozione.
Sfida che si presenta, come già detto, ostica per le potenzialità espresse dal roster mesagnese in queste prime undici giornate, con nove vittorie e due sconfitte, giunte paradossalmente fra le mura amiche rispettivamente contro l’ANSPI S. Rita e il Poseidone Brindisi dopo un tempo supplementare.
I mensanini del Presidente de Tullio contano nel loro roster pezzi da novanta tra i quali spicca su tutti l’ex A.D. Basket Ceglie Kevin Lescot, top scorer dei ragazzi di coach Capodieci con 223 punti complessivi (20.3 di media); incrocio indubbiamente romantico per il francese che si ritrova da avversaria la città con la quale è riuscito a centrare una promozione in Serie C Regionale nella stagione 2011/12 e una finale persa poi a gara tre nella stagione successiva.
Particolare attenzione dovrà essere rivolta alla giovane guardia classe ’95 Andrea Gualano, cresciuto cestisticamente nel vivaio mesagnese, il quale rappresenta attualmente il secondo miglior realizzatore del team mensanino con 136 punti a segno (12.4 di media ad allacciata di scarpe).
Da citare senza ombra di dubbio le importantissime ed incisive presenze nel roster di elementi come Ruggiero, Dipietrangelo, De Leonardis I., Errico e Spagnolo.
Per capitan Faggiano e compagni dunque una brutta gatta da pelare che dovrà essere affrontata con le consuete qualità che hanno caratterizzato il vincente e convincente cammino della Nuova Pallacanestro Ceglie fino a questo momento.
I prodromi per assistere ad un vero spettacolo sono serviti, non ci resta che lasciare la parola al parquet ricordandovi l’appuntamento con la palla a due fissata a sabato 10 gennaio 2015 alle ore 18:30 presso il Palazzetto di Mesagne sito in Via Udine, dirigeranno la gara i Signori Rizzi Gianfranco di Barletta (BT) e Ranieri Domenico di Mola di Bari (BA).

Vito Giordano
Ufficio Stampa “N.P. Ceglie 2001”