San Vito dei Normanni, arsenale da guerra scoperto in casa dai Carabinieri

    foto bombe
    foto bombe

    Intervenuti anche gli artificieri del Comando di Lecce

    I Carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 33enne del posto, per detenzione illegale di armi da guerra, comuni e munizionamento.

    L’uomo, in seguito a una perquisizione domiciliare eseguita presso la sua abitazione, in località “Coppola mucata”, è stato trovato in possesso di 3 bombe srcm, 2 bombe mod od 82 in uso alla forze armate italiane, un fucile da caccia cal. 12 (denunciato presso la stazione carabinieri di Carovigno in data 07.02.1983 da un parente dell’arrestato deceduto il 27.06.1999), e 17 cartucce da caccia cal. 12, il tutto illegalmente detenuto e sottoposto a sequestro.

    Sul luogo sono intervenuti gli artificieri del comando provinciale dei Carabinieri di Lecce che, su autorizzazione dell’autorità giudiziaria, hanno provveduto alla messa in sicurezza degli ordigni.

    Sono tuttora in corso le indagini finalizzate a risalire alla provenienza degli ordigni bellici.

    L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari.