Carabinieri
Carabinieri

I carabinieri della stazione di Villa Castelli hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo, classe 1969 del posto, per atti persecutori.

Costui, in seguito all’interruzione del rapporto sentimentale, ha posto in essere varie azioni persecutorie nei confronti della ex convivente, mediante insulti, minacce, offese, lievi danneggiamenti, sfociati nella tarda serata del 19 aprile, presso l’abitazione della vittima, nelle minacce di morte attuate brandeggiando un martello.

Il personale dell’Arma, prontamente intervenuto, ha rintracciato l’aggressore nel centro cittadino, rinvenendo – durante la conseguente perquisizione domiciliare – proprio lo stesso martello utilizzato, sottoposto a sequestro.

I vari episodi violenza sono avvenuti dal termine della convivenza, risalente al dicembre 2015.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità rito, l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di un familiare a Statte (TA).

Dall’inizio dell’anno sono 10 gli episodi di stalking registrati dall’Arma nella provincia, fra i quali altri 3 arresti in flagranza (11.02.2016 a Latiano, un giovane molesta e rapina il cellulare alla ex; 04.03.2016 a Oria, un uomo minaccia la datrice di lavoro con una roncola; 28.03.2016 a San Pancrazio Salentino, un 61enne viola il divieto di avvicinamento alla ex coniuge) e 6 esecuzioni di provvedimenti di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime.