Il teatro di Ceglie Messapica
Il teatro di Ceglie Messapica
Pubblicità

Al via la rassegna di “Classica e contemporanea” a cura dell’associazione Celium di Ceglie Messapica.

CEGLIE MESSAPICA – Si svolgerà domani 15 settembre 2021 alle ore 19 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica il primo appuntamento della rassegna CAELIUM CLASSICA E CONTEMPORANEA FESTIVAL – Musica del ‘900 e contemporanea, ideata dall’associazione Caelium di Ceglie Messapica, al 213esimo concerto dalla fondazione, patrocinata dal Ministero della Cultura, dalla Regione Puglia e dai comuni di Ceglie Messapica ed Ostuni, con gli eventi che si svolgeranno in numerosi luoghi delle due città.

Ad aprire la rassegna presso il teatro comunale cegliese sarà il Pianista Vincenzo De Filpo, che proporrà DANZAS Y TANGOS, Federico Mompou (1893-1987) Fates Iointaines, Erik Satie (1866-1925) Je te veux, Enrique Granados (1867-1916) Danza spagnola n. 5, Manuel De Falla (1876-1946) Danza rituale del fuoco, Astor Piazzolla (1921-1992) Cuatro estaciones porteñas, Primavera porteña, Verano porteño, Otoño porteño, Invierno porteño, Mumuki.

Vincenzo De Filpo ha studiato pianoforte con Marezia Pedote e composizione con Raffaele Gervasio. Nella sua ultra quarantennale attività concertistica è stato ospite di Associazioni Musicali in numerose città italiane ed europee. Premiato in diversi Concorsi nazionali e internazionali, tra cui “F. Liszt”, “F. Schubert” e “900 Musicale Europeo”, ha suonato per Radio Rai Radio. Le Sue esecuzioni sono state trasmesse dalle radio nazionali in diverse nazioni europee, sudamericane e in Australia, nonché dalla Radio Vaticana e dalla Discoteca di Stato. Si è esibito sotto la direzione di M. Couraud, M. Beck, G. Pelliccia, D. Belardinelli.

Ha fondato numerosi gruppi ed importanti compositori come R. Gervasio, C. A. Bruno, M. Tamborrino, F. De Santis, M. Capuis, G.P. Luppi, V. Liturri, M. Gianfreda, B. Barazzoni, N. Nicolosi, P. Liuzzi, D. Nicolau, R. Beccaceci, L. Cori, A. Graur, M. Betta gli hanno dedicato loro brani. Già docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio “E.R. Duni” di Matera, ha tenuto corsi di perfezionamento presso numerose Accademie ed Istituti musicali.
Già Presidente di Giuria in Concorsi nazionali e internazionali, è inoltre Direttore di numerosi Dipartimenti e Istuti.

Le riviste “Classical Voice”, “Amadeus” e “Musica” hanno conferito quattro stelle alle sue incisioni di musica da camera di A. Longo, di composizioni di F. Liszt e dell’integrale per pianoforte di R. Beccaceci. Il suo nome è presente nel Dizionario Enciclopedico Concertisti Italiani, nell’Annuario C.I.D.I.M. e nel Dizionario dell’International Biographical Centre di Cambridge (Inghilterra).