cof
Pubblicità

A Carovigno grande successo della prima serata della girandola

E’ stato un successo e non solo riguardo la grande partecipazione di tanta gente proveniente non solo dalla Puglia, ma anche da altre regioni ascoltando i dialetti. Molti i turisti che si sono riversati “NTA LA TERRA”, il meraviglioso centro storico di Carovigno, in provincia di Brindisi, uno dei borghi più belli dell’alto Salento. Spettacoli di alta qualità di artisti provenienti da ogni parte del mondo, una organizzazione perfetta e del cibo di strada che ha superato le attese con la porchetta la protagonista, insieme al coniglio fritto, le fave con i diavulicchi, le cazzatedde cegliesi, le bombette di Martina Franca, i dolci e tante altre leccornie che hanno soddisfatto i palati più esigenti, insieme alle proposte enogastronomiche di ristoranti e trattorie del posto.

Il bellissimo castello Dentice di Frasso a pochi chilometri dalla Città Bianca di Ostuni è stato invaso da un pubblico pacifico ed entusiasta. La manifestazione è stata organizzata da Antonio Rubino unitamente alla Events & Promotion di Roma. La Girandola, il giocattolo che ognuno di noi ha avuto almeno una volta nella propria vita e ha fatto sognare i bambini di tutto il mondo, quella ruota di carta o plastica pensata per incanalare l’aria e roteare su un perno attaccato ad un bastoncino, ha conquistato grandi e piccini. Ancora una volta, l’obiettivo degli organizzatori è stato quello di promuovere un progetto benefico, in questa edizione la costruzione di un orfanotrofio in Congo, voluto da Frate Loren. Almeno due euro per una girandola per sostenere il progetto. Tutti dunque a soffiarci sopra, grandi e bambini per farla girare o orientarla ad un debole vento. Il festival ha sempre avuto, fin dalle origini uno slogan tratto dall’Opera buffa di Dario Fo: «Venite tutti in piazza tra due ore, vi riempirete gli occhi di parole, la gola di sospiri per amore e il cuor farà tremila capriole». Proprio in omaggio al grande artista e Premio Nobel scomparso il 13 ottobre del 2016 che quest’anno, l’organizzazione ha deciso di denominare il premio al grande attore menestrello.

Dicevamo di un festival di alta qualità con dieci gruppi selezionati su circa 450 artisti di diverse parti del mondo. I finalisti sono: CATA CATARSI (URUGUAY), I CANTA NAPOLI (ITALIA), MIYAKO ISHIDATE MIMI(GIAPPONE), EDGARDO GONZALEZ CALAFELL (ARGENTINA) THE BI.S.S. BAND (ITALIA) LINDA VELLAR (ITALIA) MENZO MENJUNJES (ARGENTINA) NICOLO’ NARDELLI (ITALIA) DANIELE MICHELI (ITALIA) ANNA SARAGAGLIA (GERMANIA). Già si fanno le prime previsioni sui possibili vincitori. Il primo classificato, oltre al Premio Dario Fo, si aggiudicherà una borsa di studio di 1000 euro, 500 il secondo e 300 il terzo.

Questa sera nel corso della serata la premiazione del concorso Vicoli fioriti, inoltre una diretta televisiva sul canale 631 di Video M Italia visibile in tutta Italia. L’organizzazione ha predisposto diverse aree parcheggio ed un servizio navetta.

La festa continua a Carovigno i bambini ed i ragazzi sono i veri i protagonisti, ma in fondo, in fondo, il fanciullino che come diceva Giovanni Pascoli, è in ognuno di noi.