Pubblicità

Coronavirus, pronte le nuove regole: distanza di 1 metro, niente strette di mano e anziani a casa.

Il comitato tecnico scientifico voluto da Conte ha inviato al ministero della Salute le raccomandazioni da rivolgere a «tutti gli italiani»: anziani in casa, evitare i luoghi affollati.

Chi ha la febbre deve restare a casa anche se non ha alcun sospetto di aver contratto il Covid-19. Tra le ipotesi anche tutte le manifestazioni sportive a porte chiuse per trenta giorni.

Salutarsi da lontano senza baci, abbracci o strette di mano, evitare i luoghi affollati, chi ha la febbre deve rimanere a casa anche se non ha alcun sospetto di aver contratto il virus, evitare scambi di bottiglie, in particolare durante le attività sportive, e starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie.

Sono le «raccomandazioni» da rivolgere «a tutti gli italiani» inviate dal comitato tecnico scientifico voluto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte al ministero della Salute per cercare di contenere il contagio da Covid-19.

Tra le indicazioni da dare alla popolazione c’è anche quella di mantenere almeno un metro di distanza tra le persone: inizialmente era stato previsto due metri, ma si trattava di una distanza eccessiva per poter garantire l’apertura delle scuole nelle regioni dove sono ancora aperte.