Pubblicità

Martedì 19 dicembre, si è costituita a Milano, presso il ristorante “Le petit jarden” l’associazione “Puglia nel cuore”, promossa da pugliesi, di prima e seconda generazione, trasferitisi da tempo nel capoluogo meneghino e in Lombardia

La finalità è quella di preservare e tramandare le tradizioni della più numerosa comunità che vive in quella regione, fornire informazioni e consigli utili ai corregionali che giungono a Milano soprattutto per ragioni di studio e di salute, ma anche turistiche, far conoscere i prodotti tipici del settore agroalimentare pugliese come olio, vino, dolci tipici, ecc. 

La tessera numero uno dell’associazione è spettata di diritto all’imprenditore Lucio Nisi, di Villa Castelli, mentre tra i promotori figurano anche l’imprenditore Giampaolo Ligorio di Ceglie Messapica, e l’avvocato Giuseppe Spagnolo, di San Pancrazio Salentino. 

Nei primi due anni presidente sarà l’avvocato Carlo Gasparro: “Metteremo subito in rete i nostri soci attraverso il sito internet e la pagina social – dichiara il neo presidente – per consentite a tutti di conoscere le eccellenze nell’artigianato, nella ricettività, nell’imprenditoria, nelle professioni e nel mondo della cultura che i pugliesi gestiscono a Milano e dintorni. 

“Conservare le tradizioni ed esaltare la nostra cucina – prosegue – è uno dei nostri principali obiettivi, che potrà essere raggiunto promuovendo, tra le altre cose, il consumo di prodotti Made in Puglia. Avvieremo subito – aggiunge – un’opera di raccordo con le istituzioni ambrosiane e pugliesi cercando di diventare ponte tra questi due diversi mondi”. 

L’ideatore dell’associazione, Lucio Nisi, dichiara: “Milano ha dato tanto a tutti noi ed ora è giusto che noi pugliesi ricambiamo offrendo il meglio delle nostre eccellenze e animando questa città con una serie di iniziative degne della bellezza pugliese”. Ospite della serata, caratterizzata dall’approvazione dello statuto e dalla consegna delle prima tessere, è stato il deputato pugliese Nicola Ciracì che, dopo aver ringraziato i suoi commensali per l’invito e il coinvolgimento, ha voluto invitare tutti a promuovere sul territorio lombardo principalmente il consumo dell’olio, del vino e di tutti gli altri prodotti pugliesi, che oggi rappresentano il miglior biglietto da visita della nostra regione, oltre a promuovere iniziative culturali sulla grande bellezza della Puglia che può offrire ai turisti non solo in estate, ma anche negli altri periodi. 

In qualità di componente della Commissione Agricoltura della Camera, Ciracì ha sottolineato la necessità di far conoscere perbene il problema Xylella Fastidiosa e soprattutto di far sapere che il batterio killer degli ulivi non ha, per fortuna, effetti negativi sulla qualità dell’olio.