Pubblicità

Il comunicato stampa del Sindaco Carmine Brandi

Venerdi 25 Settembre,  si è svolta, nel mio ufficio, con la presenza del vice sindaco Gerardo Natola, del consigliere delegato alla partecipata Carmine Monna, insieme a tutti i dirigenti del Comune di Carovigno e alla presenza del liquidatore della Carbinia S.r.l. – in liquidazione, una conferenza dei servizi utile a fare il punto sulle attività aziendali, sullo stato della liquidazione, e provvedere al rilancio della società partecipata al 100% dall’ente.                                       .

In ottemperanza a tutti gli impegni da me assunti in campagna elettorale, continuo a sostenere fortemente  la scelta di salvare dal fallimento  la Carbinia S.r.l., un’azienda con numerosi dipendenti ed una storia importante alle spalle. Ed è proprio in questa linea che rientra  la conferenza di servizi tenutasi, ed avente lo scopo di analizzare e discutere la  bozza del piano d’impresa,  elaborata dal liquidatore dott. Antonio Diaferia,  che, una volta approvato e messo in pratica, ci consentirà da un lato di mettere in sicurezza i conti della partecipata e dall’altro di dare un futuro di serenità ai lavoratori.

Quello che è emerso nel corso di tale conferenza è stata l’unanime intenzione di salvaguardare tutti i livelli occupazionali aziendali: in questo momento di crisi non è possibile pensare di perdere nemmeno un’ora e/o un posto di lavoro.  Nello stesso tempo è stato dato un forte impulso affinchè si possa rendere la società maggiormente rispondente alle esigenze del Comune cercando di rendere la gestione quanto più efficace e trasparente possibile.  Questo avverrà attraverso il rilancio della società che sarà messa nella condizione di espletare nuovi servizi sulla base di nuovi piani d’impresa, appositamente studiati ed elaborati dai dirigenti comunali. Il tutto permetterà da una parte di elevare il livello qualitativo delle  attività svolte e dall’altra di assicurare maggiori entrate nelle casse comunali grazie al supporto determinante della società partecipata

Il mio personale impegno nonché quello di tutti i presenti, in questa fase, è stato quello di voler quanto prima provvedere a far rientrare in “bonis” la società affinchè si possano affidare i nuovi piani d’impresa e permettere alla società di ritornare ad essere punto di riferimento stabile sia del Comune che dei cittadini.

Sarà impegno di tutti, lavoratori inclusi, collaborare a 360° affinchè il progetto presentato diventi una solida e duratura realtà utile a tutta la collettività di Carovigno.  Auspico che tale fine primario superi ogni contrasto politico e ideologico e che tutto il consiglio Comunale,  con grande senso di responsabilità, all’unanimità, compia il primo passo verso la realizzazione dello stesso.

Un primo e fondamentale passo in tal senso sarà l’approvazione del debito fuori bilancio della società Carbinia derivante dalla mediazione approvata con Delibera del Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Municipale n. 58 del 27/04/2015, che sarà sottoposto al prossimo Consiglio Comunale del 30 settembre p.v.. Il riconoscimento del debito rappresenterà una boccata d’aria per la partecipata e,  nel contempo, sarà un passo in avanti  verso quello che è sempre stato uno degli obiettivi primari di questa amministrazione: salvare posti di lavoro e mantenere in vita  un’azienda che, con una rinnovata e ponderata gestione, tanto può dare  alla nostra comunità.