Pubblicità

Di seguito la dichiarazione congiunta dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia (Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo)

“Verrebbe da dire che il presidente dell’Ager (l’Agenzia regionale che avrebbe dovuto risolvere i problemi dei rifiuti in Puglia e invece l’ha complicata!), Gianfranco Grandaliano, sia più bravo a creare ‘poltrone’ che smaltire i rifiuti.

“Da tempo avevamo segnalato le anomalie, prima fra tutte l’essere fra le regioni italiane con la tassazione (TARI) più alta, ma anche sulle assunzioni dei tantissimi consulenti esterni, che apparivano decisamente fatte ‘in quota di…’, avevamo chiesto maggiore chiarezza.  Il presidente Michele Emiliano non ci ha mai risposto. Ora a chiedere quelle risposte non è l’opposizione, ma l’Ispettorato della Funzione Pubblica – che si trova presso Palazzo Chigi, ovvero in una delle stanze di un Governo non ostile a Emiliano – che ha dato 15 giorni a Grandaliano per giustificare i tanti consulenti esterni che spesso venivano pagati, anche in modo cospicuo, senza fare nulla. Ci permettiamo di aggiungere: forse, nulla per l’Ager…

“L’ispettorato faccia tutte le verifiche amministrative… politicamente non ne abbiamo bisogno: il giudizio negativo sull’Ager in generale e sul suo presidente lo avevamo già dato. Ora chiediamo ad Emiliano che lo rimuova, chieda le sue dimissioni immediatamente, del resto in passato (forse più per convenienza politica che morale) le ha chieste ai suoi fedelissimi per molto meno!”.