Pubblicità

La difficile battaglia contro il coronavirus di Laura Ciciriello, rimasta in ospedale a Brindisi per 23 giorni.

La toccante testimonianza di una donna, Laura Ciciriello, che ha vissuto l’inferno del Covid, del ricovero in ospedale per ben 23 giorni attaccata al ventilatore e che, finalmente, è tornata a casa. Per questo ha voluto ringraziare tutto il personale del reparto di Medicina Covid che l’hanno assistita.

Mi chiamo Laura Ciciriello, ho 54 anni, non ho mai avuto patologie o problemi respiratori, ma il 12 novembre 2020 sono arrivata all’ospedale Perrino di Brindisi con febbre alta e con seri problemi ai polmoni e ricoverata immediatamente al reparto Medicina Covid-19. Ho affrontato un percorso tortuoso, stando giorno e notte attaccata alla maschera di ossigeno e al ventilatore, fino ad arrivare a pensare di non farcela.

La debolezza e lo stress psicologico a volte prendevano il sopravvento, ma in quella situazione è importante reagire e così ho cercato di essere forte pensando che la mia famiglia era fuori ad aspettarmi.