Stagione di Prosa di Ceglie Messapica: primo appuntamento con “Trent’anni di grano”

Ariette 5

Si apre con un grande ritorno la Stagione di Prosa di Ceglie Messapica organizzata da Comune, Teatro Pubblico Pugliese e Armamaxa Teatro.

Ad inaugurarla sarà il Teatro delle Ariette che da giovedì 24 a domenica 27 febbraio presenterà il suo ultimo spettacolo “Trent’anni di Grano – autobiografia di un campo”.

Sono attori e contadini Paola Berselli e Stefano Pasquini, vivono in un piccolo podere a Sud Ovest di Bologna in Val Samoggia: le Ariette. Coltivano la terra, il grano e lo trasformano in pane per condividerlo con i loro spettatori. ‘Trent’anni di grano’ è un diario di vita quotidiana creato per Matera 2019, ispirato ai pani del mediterraneo: tre mesi di diario (18 giugno – 21 Settembre 2019), trent’anni di vita alle Ariette. Per raccontare il presente del nostro tempo, con le sue contraddizioni, le sue intolleranze, il rapporto con la terra, gli animali, le piante, gli uomini e la società: attraverso il grano, le donne e gli uomini che sanno di pane e di memoria. Un sogno e un atto d’amore, condiviso con gli spettatori/commensali. Un ritorno alla madre terra che accetta nuovamente nel suo grembo ciò che ha germinato.

Uno spettacolo per trenta spettatori seduti attorno a un grande tavolo basso a forma di U. Paola Berselli, Stefano Pasquini, e Maurizio Ferraresi, sono al centro, seduti su un pavimento coperto di chicchi di grano, dove preparano e cuociono le tigelle, un piccolo pane tipico del territorio emiliano, e leggono le parole del diario nell’incerta luce delle candele mentre, in lontananza, risuona l’eco di un’orchestra sulle note di Summertime. Tre mesi di diario, trent’anni di vita. Forse uno spettacolo, forse una veglia, come nelle notti d’estate sotto le stelle, quando ci si sente piccoli, molto piccoli: granelli di polvere in mezzo ai campi.

Informazioni
Armamaxa / Teatro Comunale di Ceglie Messapica
Via San Rocco 1 – tel/whatsapp: +39 389 2656069

Spettacolo fuori abbonamento e riservato a un numero massimo di 30 commensali a replica. Il costo del biglietto è di euro 20.

I biglietti possono essere prenotati al n. 389/2656069 (anche via WhatsApp) e sono in vendita il giorno prima di ogni spettacolo dalle 18.00 alle 20.00 e il giorno dello spettacolo dalle 17.00 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica. Il TPP è accreditato a 18app e Carta del Docente per consentire l’acquisto di abbonamenti e biglietti rispettivamente ai giovani 18enni e ai docenti titolari del bonus.

Leggi anche:  L'ospedale di comunità di Ceglie non chiuderà

La stagione teatrale 2022 continua a marzo per concludersi a fine aprile: il 5 marzo in scena “Il Fantasma di Canterville” di e con Angela De Gaetano di Factory Compagnia Transadriatica dal racconto di Oscar Wild: una storia ricca di humor e suspance dalle atmosfere gotiche; il 9 marzo si recupera lo spettacolo – programmato per febbraio – di Marisa Laurito che, accettata la sfida di dare voce e corpo al ruolo che fu di Pupella Maggio, porterà in scena “Persone Naturali e Strafottenti”, segnando il suo ritorno alla grande drammaturgia d’autore. E ancora, il 12 marzo appuntamento con Nunzia Antonino e Marco Grossi in “Schiaparelli Life” dedicato alla vita straordinaria e anticonformista di Elsa Schiaparelli, fra le più grandi stiliste di tutti i tempi; il 18 marzo sul palco del Teatro Comunale di Ceglie salirà Vanessa Scalera che, smessi i panni del sostituto procuratore Imma Tataranni, porta in scena insieme ad Anna Ferzetti, Daniela Marra e Pier Giorgio BellocchioOvvi destini”; il 25 marzo appuntamento con “L’uomo calamita”, scritto e diretto da Giacomo Costantini per Circo El Grito che intreccia i suoi sentieri con Wu Ming in un incredibile e stupefacente spettacolo di circo contemporaneo, illusionismo, musica. Il 1° aprile ci sarà “Fratelli…ma non troppo” con Fabrizio e Federico Sansoni, due fratelli nella vita e sul palco diversissimi tra loro, mentre il 10 aprile sarà la volta di Rita Pelusio, impegnata nell’anteprima del suo nuovo lavoro, con la regia di Enrico Messina, “La Felicità di Emma” per affrontare con il coraggio di una delle più originali voci del teatro comico italiano un tema importante come quello del fine-vita.

Dal 28 al 30 aprile a chiudere la stagione il secondo appuntamento fuori abbonamento: “Sul palco. Piccola rassegna di teatro da camera” con attori e spettatori insieme sul palco del Teatro Comunale di Ceglie Messapica a condividere la straordinaria esperienza del palcoscenico.