Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Nello scorso week-end nei sei Comuni che hanno firmato il protocollo di promozione turistica della Valle d’Itria.

Martina Franca, Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo, Ostuni, si è svolto il press tour “Unica Valle d’Itria” che ha visto la partecipazione di una nutrita schiera di giornalisti, influencer e blogger alla scoperta del ricco patrimonio culturale ed enogastronomico dei sei comuni.

Il press tour è stato finanziato nell’ambito del Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014 – 2020 “Promozione della destinazione Puglia”, ed è stato organizzato dalla giornalista Lucrezia Argentiero che è stata supportata nella programmazione e definizione degli itinerari dagli assessori di riferimento per ogni singolo Comune e dagli operatori della Società Cooperativa “Sistema Museo” che gestisce negli stessi comuni di Info-Point.

Il press tour ha visto la partecipazione di testate quali Vanity Fair Italia, Mio Settimanale, Eva 3000, Moto On The Road, The Lifestyle Journal, Indiansavageblog, La Nuova del Sud, RockandFood, Giornalesentire.it e Touring Club Italiano, e ha toccato la città di Martina Franca lo scorso sabato per scoprire il barocco e il capocollo di Martina Franca. I giornalisti, accolti da Anna Marangi, responsabile dell’Info-Point, in seguito alla visita di Palazzo Ducale, delle magnifiche sale del Piano Nobile e della Mostra di Picasso, sono stati ricevuti all’interno della Sala degli Uccelli, dal Sindaco Franco Ancona, dall’Assessore al Turismo Gianfranco Palmisano, e dagli assessori Antonio Scialpi, Valentina Lenoci e Bruno Maggi.

Un saluto che ha permesso anche di affrontare i punti di forza e di debolezza del sistema Valle d’Itria.

“Il tour – ha commentato il Vicesindaco con delega al Turismo, Gianfranco Palmisano – ha permesso di far conoscere le bellezze architettoniche e pittoriche di Martina Franca, evidenziando l’unicum artistico che contraddistingue la nostra città. Per i giornalisti è stata un’autentica sorpresa scoprire come nella città ci sia stato un forte riferimento all’arte napoletana. Il tour ha interessato, oltre a Palazzo Ducale, anche la Basilica di San Martino con il suo ricco patrimonio e le vie del barocco signorile che ad ogni passo hanno suscitato stupore e meraviglia”.

La giornata si è conclusa con la degustazione del capocollo, prodotto principe della norcineria pugliese.

POTRESTI ESSERTI PERSO: