Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Approvati gli atti fondamentali della Programmazione 2021/2023 del Comune di Martina Franca.

Nella seduta dell’8 aprile il Consiglio ha infatti approvato sia il Dup (documento unico di programmazione) che il Bilancio di Previsione 2021/2023. Un previsionale che prevede un’entrata e una spesa pari a 93.742.199,37€. Entrando più nel dettaglio del documento finanziario, si presumono entrate correnti pari a 29.524.851, 79€ e una spesa corrente pari a 40.509.675,26.

Sono 11.839.170,20€, invece, le risorse destinate alle spese per investimenti. In diminuzione rispetto al parametro di riferimento del triennio 2011/2013 è invece la spesa per il personale che si attesta a 5.392.865,40€. Sempre in tema di personale,quest’anno sono previste numerose assunzione per implementare tutti i Settori della macchina amministrativa.

 

Tra le principali attività del 2021 c’è il proseguimento delle attività nel contrasto alla pandemia. E’ previsto, infatti, un Fondo Pluriennale Vincolato che sarà utilizzato secondo quanto previsto dalla normativa vigente (protezione civile, sostegno alle famiglie, minori entrate o maggiori spese). Continueranno, inoltre, ad essere garantiti tutti i servizi già erogati dall’Ente (trasporto pubblico, mensa, nidi) senza alcun aumento di costi e di tariffe per i cittadini martinesi. Nessun aumento di tasse per la collettività: Imu, Irpef, Canone Unico non hanno subito variazioni.

 

Tra le principali attività che vedrà impegnata l’Amministrazione Ancona c’è, certamente, l’approvazione del PUG rappresenta una delle priorità del 2021, ma anche altri settori porteranno avanti iniziative per completare quanto previsto da “Agenda Martina”. Nel campo della transizione al digitale, ci sarà l’introduzione del SIC, sistema informativo comunale, un lavoro indispensabile per mettere gli uffici in condizione di dialogare tramite un unico sistema e di conseguenza essere più efficienti nei confronti dei cittadini. Proseguirà l’azione di digitalizzazione iniziata dal settore edilizio a cui si affiancherà l’implementazione di un sistema di accesso agli atti completamente informatizzato al fine di ottimizzare l’inserimento della richiesta e velocizzare i tempi di risposta.

 

Si completerà l’iter degli Stati Generali dell’Economia con la redazione del Piano di Sviluppo Economico della città che continuerà ad avvenire con il coinvolgimento dell’intero tessuto produttivo e sociale e sempre con la collaborazione dell’Università del Salento.

 

Approvato anche il Piano Triennale dei Lavori Pubblici che prevede un corposo numero di opere. Fra i principali interventi: la riqualificazione del Quartiere di San Michele, quello di Villa Carmine, il primo Lotto dello stadio al Pergolo, la manutenzione della Chiesa del cimitero, la sistemazione della viabilità in zona Montetullio, l’abbattimento delle barriere architettoniche al Centro Polivalente, la realizzazione della rete per le acque reflue depurate.

“Questi sono solo alcuni degli interventi messi in campo e la maggior parte dei quali in fase già avanzata. Il Settore dei lavori pubblici sarà ovviamente impegnato anche a seguire e completare le attività sui numerosi cantieri già aperti a cominciare dal parcheggio di via Bellini e quello del risanamento del Votano. Oltre alle grandi opere, porremo attenzione anche alla manutenzione ordinaria della città: stanziati infatti 700 mila euro per risanare strade, marciapiedi, muretti a secco”, dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Gianfranco Palmisano.

 

Esprime soddisfazione il vicesindaco e Assessore al Bilancio Nunzia Convertini che afferma “Abbiamo redatto un bilancio coerente con le nostre idee, con le risorse a disposizione con gli obiettivi da raggiungere. Lavoreremo per la comunità con entusiasmo come fosse il primo anno di mandato perché il nostro obiettivo è lavorare bene per Martina e il suo futuro”.