“Madre, modella, musa…meravigliosamente donna” è il titolo dell’iniziativa che, promossa e organizzata da Adisco (Associazione donatrici italiane sangue cordone ombelicale) Brindisi in collaborazione con l’Istituto Professionale “Morvillo-Falcone” e il Liceo Artistico e Musicale “Simone-Durano”, si terrà domani, mercoledì 30 maggio, alle ore 18, nella sala conferenze dell’ex Convento Santa Chiara.

Tra pittura e fotografia, una sfilata di abiti premaman con l’accompagnamento musicale, mirata a sensibilizzare, ancora una volta, i cittadini ed in particolare le studentesse future mamme, alla donazione del cordone ombelicale, ricco di cellule staminali che, simili a quelle del midollo osseo, hanno un ruolo fondamentale nella cura di gravi malattie del sangue.

Un evento dedicato alla donna con il coinvolgimento, tra gli altri, degli studenti, impegnati per l’occasione in diverse attività. Infatti, secondo il programma messo a punto dall’associazione con le scuole del territorio, la sfilata, con gli abiti premaman realizzati, confezionati ed indossati dalle studentesse della sezione moda dell’istituto “Morvillo-Falcone”, sarà accompagnata dalle musiche e dai canti a cura dei giovani del liceo “Durano”, protagonisti di un percorso antropologico, poetico e musicale sulla maternità.

A fare da cornice perfetta all’evento il reportage fotografico di Daniela Calzolari, la mostra di pittura degli studenti del liceo “Simone” e quella fotografica di Sandro Dell’Aquila.

«Nel mese in cui ricorre la festa della mamma – afferma Lina Bruno, presidente di Adisco Brindisi -, abbiamo voluto organizzare questo evento dedicato alla donna: una creatura che, chiamata nell’arco della sua vita a ricoprire molteplici ruoli, lo fa sempre con amore, grazia e competenza. È madre generosa che non solo mette al mondo i suoi figli, ma può anche, con il semplice dono del cordone ombelicale, contribuire a salvare la vita di altri bambini; è musa ispiratrice di tante opere d’arte che, con la loro bellezza, rendono più piacevole la vita; è elegante modella quando sfila in abiti premaman mostrando, con orgoglio e dolcezza, il suo pancione. S

i tratta di un evento diverso dal solito convegno organizzato da noi dell’Adisco di Brindisi perché, questa volta, invece di ricorrere ai luminari della medicina, abbiamo voluto coinvolgere gli studenti delle scuole del territorio con le quali abbiamo avviato un percorso di formazione e informazione sulla donazione del cordone ombelicale.

A tal proposito, un ringraziamento speciale lo rivolgo ai dirigenti scolastici e a tutti gli insegnati che hanno collaborato con noi e ci hanno supportato per la riuscita di questa manifestazione alla quale l’intera cittadinanza è invitata a partecipare».

POTRESTI ESSERTI PERSO: