San Vito dei normanni. Servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto” per contrastare reati in genere e lo spaccio di sostanze stupefacenti: due denunciati e tre segnalati.

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni, al termine del servizio straordinario di controllo ad “alto impatto” del 25 ottobre operato nel territorio di competenza, hanno deferito in stato di libertà:

– un 32enne di Cellino San Marco, per “porto di oggetti atti ad offendere”, poichè è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 12 centimetri, di lama di 6 centimetri, occultato all’interno del proprio marsupio;

– un 30enne di Brindisi, per “porto ingiustificato di strumenti atto allo scasso”, poiché occultava, all’interno del bagagliaio della propria autovettura, vari arnesi da scasso.

L’arma bianca e gli attrezzi da scasso sono stati sequestrati.

Inoltre, sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa, per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale:

– un 47enne marocchino, di Latiano, che è stato trovato in possesso di 13 grammi di “marijuana” occultata nel marsupio;

– un 19enne e un 26enne, entrambi di Mesagne, trovati rispettivamente in possesso di 1,5 grammi di “marijuana” occultata nel portafoglio e di un ovulo in plastica contenente 0,3 grammi di “cocaina” occultata nella tasca dei pantaloni.

Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate.

POTRESTI ESSERTI PERSO: