La stagione più anomala e complessa della storia del ciclismo agonistico pugliese è finalmente in rampa di lancio. Dopo la mountain bike tocca alla strada e la ripartenza si prospetta in grande stile, tutta dedicata alle categorie giovanili nazionali e agonistiche internazionali. Dall’11 al 13 settembre tre giorni di fuoco renderanno protagonista il Tacco d’Italia: il trittico “I tesori Unesco di Puglia” porterà infatti atleti delle categorie Esordienti, Allievi e Juniores a correre tra le meraviglie della regione del sole, Giovinazzo, Alberobello e Castel del Monte.

Organizzato da una joint venture di tre esperte società (Team Eurobike Corato, Spes Alberobello e Ludobike Bisceglie) sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, il Trittico “I tesori Unesco di Puglia” metterà alla prova i giovani ciclisti in tre specialità diverse della disciplina stradale: venerdì 11 settembre i soli juniores (17/18 anni) disputeranno una tipo-pista sul lungomare di Giovinazzo, sabato 12 tutte le categorie sfideranno il tempo con la cronometro tra i trulli di Alberobello, mentre domenica 13 le rampe assolate del Castel del Monte assegneranno i titoli regionali in linea di tutte e tre le fasce d’età.

LE MAGLIE – Al termine della gara sarà stilata una classifica individuale ed il primo sarà premiato con la maglia di leader, da indossare obbligatoriamente alla gara successiva (pena detrazione 5 punti). Per ciascuna categoria, oltre alla maglia di leader, è prevista anche quella bianca di miglior giovane (ovvero destinata ad atleti al primo anno nella categoria). Come avviene nei Grandi Giri, qualora chi vesta la maglia leader coincida con il detentore della maglia miglior giovane, nella gara successiva sarà tenuto ad indossare quella da leader.

MONTEPREMI IN PALIO – Importante il montepremi in palio grazie allo sforzo delle Istituzioni e delle società organizzatrici. Al termine di ogni singola gara gli atleti saranno premiati secondo la tabella del montepremi federale, mentre al termine del Trittico è previsto un montepremi per le migliori società juniores (alla vincitrice andranno 300 € e il trofeo) e uno per i 10 migliori atleti delle categorie Esordienti, Allievi e Juniores.

ACOGLIENZA ALBERGHIERA – Il comitato organizzatore del Trittico “I tesori Unesco di Puglia” offre ospitalità alberghiera in pensione completa per due notti alle prime otto società juniores che si iscriveranno a tutte le gare del trittico (max 6 corridori per squadra) a patto che la sede sociale sia distante più di 250 km dal luogo di gara (ovvero, verso nord ci si riferisce alle regioni: Abruzzo, Lazio, Umbria, Marche e a salire, mentre verso sud alla Sicilia e alla Sardegna). Per le società di Esordienti e Allievi, che corrono solo il sabato e la domenica, si offre ospitalità per una notte in pensione completa fino a un massimo di 30 atleti extraregionali. Non sarà garantita ospitalità alberghiera alle società che non disputeranno l’intero trittico.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: