Salento Finibus Terrae Film Festival, tappa a Selva di Fasano con Carlotta Natoli

NatoliCi saranno anche l’attrice di Braccialetti Rossi, Carlotta Natoli, l’attore pugliese Nicola Nocella e l’attore e regista Rolando Ravello all’ottava giornata domani – martedì 15 luglio del Salento Finibus Terrae Film Festival Internazionale Cortometraggio, iniziato l’8 luglio scorso e che culminerà il 16 luglio con una cena a inviti presso la splendida location di Borgo Egnazia. Il festival, a ingresso libero fino ad esaurimento posti – giunto alla dodicesima edizione, fondato e diretto da Romeo Conte, si dipana in numerose e suggestive location dell’Alto Salento in provincia di Brindisi, con serata finale presso il resort Borgo Egnazia di Savelletri.

Domani, martedì 15 luglio è la volta della tappa di Selva di Fasano (Brindisi) con la serata presentata dal giornalista Raffaele Romano, a partire dalle ore 20:45, alla presenza di Carlotta Natoli apprezzata interprete della televisione e del cinema italiano, dalle tre edizioni della fiction Tutti pazzi per amore al successo di Fazzoletti Rossi, diretta da Giacomo Campiotti, passando per l’esperienza sul grande schermo con numerose pellicole tra cui Caruso, zero in condotta, diretta da Francesco Nuti eDiciotto anni dopo, per la regia di Edoardo Leo. Nella cornice di via Toledo, saranno proiettati i cortometraggi in concorso della sezione Reelove per quella che sarà la penultima serata del festival. La sezione del festival dedicata ai cortometraggi che raccontano l’amore declinato in tutte le sue forme, presenta lavori provenienti da tutta Europa, per esempio dalla Francia, con Le premier pas, di Aurelien Laplace, che in chiave di commedia racconta dei sogni di una agente di viaggio: la bella e giovane donna sull’altro lato della strada. L’Italia è ben rappresentata con i cortometraggi Meglio se stai zitta, diretto dall’attrice Elena Bouryka e interpretato da attrici quali Donatella Finocchiaro, Valeria Solarino e Claudia Pandolfi, cinica storia che racconta i comportamenti di un gruppo di amiche trentenni il giorno delle nozze di una di loro.

Il tradimento e le sue nefaste conseguenze sono al centro di Un uccello molto serio, di Lorenza Indovina, con un esilarante Rolando Ravello nel ruolo del fedifrago. L’attore e regista romano sarà presente alla proiezione per rispondere alle domande del pubblico. Il regista Alessandro Zizzo è quindi autore diBibliothèque, racconto di un amore che nasce e forse subito finisce, tra le pagine di un libro e un treno in partenza. L’attore Ivano Marescotti è quindi protagonista del corto Serenata, di Daniele Zanzari, musicato da Max Gazzè. Un videomessaggio come nuovo veicolo dei sentimenti è quindi al centro di Play/Rec, di Antonio Ruscigno, mentre il regista olandese Ben Brand racconta in 97% una corsa contro il tempo per raggiungere la ragazza dei sogni. L’attore pugliese Nicola Nocella, che sarà presente alla proiezione è sceneggiatore e interprete del corto Bella di papà, diretto da Enzo Piglionica, una piccola, leggera commedia che mette in luce con sarcasmo i capricci dell’amore e i pregi e difetti di un’Italia che si confronta con una nuova tipologia di famiglia.

In tutto 97 cortometraggi, 2 cortometraggi fuori concorso e 3 lungometraggi fuori concorso. Nove le sezioni competitive del festival, tutte dedicate a cortometraggi italiani e internazionali:  Diritti Umani, Mondo Corto, Corto Italia, Documentari, Thriller-Noir-Horror, Ambiente, Children World, Reelove e Animazione. Numerosi gli ospiti del festival, che si avvale di Isabella Baudo come responsabile delle relazioni pubbliche: produttori, registi e attori, tra cui Caterina Murino, Ennio Fantastichini, Lunetta Savino, Valentina Carnelutti, Giorgia Farina, Rolando Ravello e Carlotta Natoli – che presenterà Sempre i soliti il cortometraggio di Mario Monicelli, di cui è protagonista. Quindi, Pippo Mezzapesa, Flavio Bucci, Enzo De Caro, Nicola Nocella, Anna Luisa Capasa, Niki Giustini, Andrea Zaccariello, Sabrina Paravicini, Lucia Batassa, Giacomo Rizzo, Roberto Pedicini e Paolo De Vita.

“La caratteristica di questo festival indipendente  – dichiara Romeo Conte – è quella di accogliere in terra di Puglia tutti gli operatori del cinema ospitandoli in luoghi di grande suggestione e tradizione, oltre a proiettare nelle piazze il Cinema dei nuovi talenti di oggi e domani , è una missione straordinaria quella nostra, che anno dopo anno contribuisce alla conoscenza e sviluppo di un territorio a me molto caro, la Puglia per l’appunto. Il festival è indotto di cultura e turismo“.

Il Salento Finibus Terrae Film Festival Internazionale Cortometraggio il cui direttore artistico è Romeo Conte, ha il patrocinio del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo,della Regione Puglia Assessorato Mediterraneo, del Comune di Fasano Assessorato alla cultura e turismo, del Comune di Mesagne Assessorato alla cultura, del Comune di San Vito dei Normanni Assessorato alla cultura, del Comune di San Michele Salentino Assessorato alla cultura, di UNICEF-sezione regionale Puglia e di UNESCO Touring Club Italiano. Main sponsor: Euphidra prodotti cosmetici distribuiti in Farmacia. Sponsor:  Baume & Mercier orologi, Vhernier gioielli, Stefano Ricci moda lusso per uomo, Tenute Rubino che sarà presente al Festival con la sua vasta gamma di vini, Ferrari Spumante dal 1902 che sarà presente per la serata finale con i suoi prodotti e Consul Brokers che hanno realizzato tutti i premi del festival. Strutture: Borgo Egnazia di Savelletri, Masseria Relais del Cardinale di Fasano, Park Hotel S.Elia di Fasano, Savelletri Resort Hotel,Tenute Moreno di Mesagne, Hotel Albatres di San Vito dei Normanni; la trattoria di Nonna Mena di San Vito dei Normanni, il ristorante L’Aragosta di Pantanagianni e Laguna Blu di Lido di Specchiolla-Carovigno.

Guarda Anche
Scelti Per Te