Una Volante Carabinieri

Era andato presso un compro oro per farsi valutare una moneta in oro, non soddisfatto della valutazione torna indietro e cerca di rapinarlo.

È accaduto alle 10.30 di oggi a Ceglie Messapica, in via Martina, quando Angelini Angelo, nato a Ceglie Messapica classe 1955, censurato, è entrato in un copro oro e ha aggredito con violenza la commessa e gli ha intimato di consegnargli del danaro.

La donna, nonostante la paura, è riuscita a far scattare l’allarme collegato con una società di vigilanza che ha fatto intervenire una guardia giurata e ha informato i Carabinieri che hanno subito inviato una pattuglia sul posto.

La guardia giurata, giunta presso l’esercizio commerciale è intervenuta interrompendo l’azione violenta nei confronti della donna e ha aiutato i militari dell’Arma, giunti un attimo dopo, a immobilizzare e ammanettare il rapinatore. Quest’ultimo prima, presso lo stesso esercizio commerciale, si era fatto valutare una moneta d’oro e non era rimasto soddisfatto della quotazione, è andato via ed è poi tornato armato di un oggetto in plastica dura, che aveva quasi la forma di un coltello, con il quale ha minacciato la commessa immobilizzandola, nel puntargli l’oggetto di plastica addosso gli ha anche provocato escoriazioni varie giudicate guaribili in 10 giorni.

La corale azione posta in essere dalla Stazione di Ceglie Messapica e dalla Guardia Giurata dell’istituto di vigilanza ha consentito il buon esito della vicenda, grazie a un sistema orami collaudato in provincia di scambio informativo tra gli istituti di vigilanza e le Centrali Operative dei Carabinieri e delle altre FFPP, che costituisco un sistema interato di sicurezza.

L’Angelini è stato tratto in arresto per tentata rapina e lesioni aggravate ed è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione.

POTRESTI ESSERTI PERSO: