Venerdì 22 aprile, in occasione della Conferenza dei Capigruppo Consiliari, sono stati iscritti all’O.d.G. per il Consiglio Comunale del 29 aprile p.v. diversi punti riguardanti la conferma delle tariffe, delle aliquote e delle addizionali Irpef comunali per l’anno 2016 su proposta del Sindaco Caroli in qualità di Assessore al Bilancio.

ANTONELLO LAVENEZIANA (da vedere)Non è previsto alcun aumento delle Tasse, anzi, per quanto riguarda le tariffe della TARI (Tassa sui Rifiuti), è stata prevista una rimodulazione con impatto zero che, in alcuni casi, produrrà un piccolo risparmio per i cittadini. Tutto ciò va nel segno di quanto proposto già nell’agosto 2015 da L’idea Comune e da altre forze politiche e fatto proprio dal Sindaco Luigi Caroli : una progressiva riduzione delle tasse entro il biennio 2016/2017. Tutto ciò è motivo di profonda soddisfazione e ci fa essere convinti che questa è la giusta direzione di marcia.

Dopo un anno dalla presentazione delle liste e del Programma elettorale “Le buone idee per Ceglie 2020” è possibile, pertanto, fare un bilancio, che risulta più che positivo, dell’azione amministrativa del Sindaco Caroli. Un Sindaco che ha portato a termine già diversi obiettivi. Solo per citarne alcuni: la Riconsegna alla città di Piazza San’Antonio (un vero gioiello) e di parte di Via San Rocco riqualificate; la Riqualificazione del Calvario; la Riqualificazione delle Grotte di Montevicoli; l’Inaugurazione di “Casa Mea” (che diventerà una Comunità residenziale e centro diurno per minori); la Riqualificazione della Pineta Ulmo (parco comunale attrezzato e importante polmone verde); l’approvazione dell’O.d.G. sull’esercizio associato di funzioni e servizi comunali (aprendo la strada verso una più incisiva e reale collaborazione e ‘unione’ dei Comuni della Valle d’Itria); la convenzione con “Welfare Company” per l’erogazione di voucher sociali; i cinque nuovi mezzi a VANESSA SANTOROdisposizione del Comune per alcuni specifici servizi; l’avvio del Progetto sociale Hortocultural Therapy (presso un ben confiscato); l’avvio del Concorso Letterario Nazionale “Gea Mea”; l’Istituzione del Premio Nazionale di Poesia Dialettale “Pietro Gatti” e l’Intitolazione della Biblioteca Comunale allo stesso Poeta Pietro Gatti (senza dubbio un traguardo storico per “Ceglie Città d’Arte”); l’adesione all’Associazione “Avviso Pubblico” (Associazione di enti locali e regionali per la formazione civile contro le mafie). Non si tratta di cose ordinarie ma di importanti risultati raggiunti dalla buona amministrazione del Sindaco Caroli.

Per non parlare dei prossimi storici traguardi, ormai a portata di mano : l’imminente Inaugurazione del polo culturale “Sistema Gusto d’Arte” di cui fanno parte il Castello (con la Biblioteca Pietro Gatti e la Pinacoteca Emilio Notte) ed il MAAC (Museo Archeologico e di Arte Contemporanea); la prossima adozione del PUG (Piano Urbanistico Generale); la riqualificazione del Campo Sportivo Comunale (subito dopo la conclusione dei campionati in corso); l’avvio dei Progetti legati agli Orti Urbani ormai completamente riqualificati; l’adesione all’Osservatorio Nazionale Smart City ANCI e l’avvio dei Progetti Smart City (per rendere la città innovativa e sempre più al passo coi tempi).

Ceglie Messapica ha un Sindaco che dedica l’intera giornata alla cura della cosa pubblica, un Sindaco perbene che corre come una vettura di Formula 1, ma che necessita del sostegno e del supporto quotidiano dell’intera città che un anno fa lo ha confermato come Primo Cittadino.

Dopo un anno dalla presentazione delle liste e del Programma elettorale “Le buone idee per Ceglie 2020” sarebbe positivo fare come avviene in Formula 1 un Pit Stop (fermata di pochi secondi che, durante una gara, le auto fanno ai box per rifornimento di carburante, cambio delle gomme, ecc.).

Un Pit Stop per dare ulteriore linfa all’azione riformatrice del Sindaco Caroli, con il pieno coinvolgimento del Consiglio Comunale e dell’intera Città (dando l’avvio anche a degli incontri/forum periodici per un governo partecipato della città), che abbia come unico punto di riferimento il Programma “Le buone idee per Ceglie 2020”, apprezzato e condiviso da movimenti politici, associazioni e larghe fasce della società civile, anche oltre la maggioranza politica eletta il 31 maggio 2015.

L’unico obiettivo deve essere quello di continuare a fare qualcosa di buono per la nostra Ceglie, continuare a fare tutte quelle cose importanti che si stanno portando avanti, al di là dei colori politici, con tutti coloro che hanno umiltà, passione e voglia di fare, senza alcun interesse che non sia il bene della città.

Infatti non c’è un modo di centro, di sinistra o di destra di occuparsi della sicurezza dei ragazzi, o di sistemare una strada, o di riqualificare un’area verde, o di riparare un marciapiede, o di proporre un progetto positivo per la città: c’è solo la volontà di farlo, oppure di non farlo.

Ai cittadini interessa solo questo: avere accanto persone guidate dal buon senso e dalla voglia di fare, di lavorare per la comunità. La sola discriminante è questa. L’importante è fare. E fare bene.

I Consiglieri Comunali de L’idea Comune: Vanessa Santoro e Antonello Laveneziana